Recensione: Brigada #1 e #2

Editore Tunué
Autori Enrique Fernández Peláez
Prima pubblicazione 2012 (autoproduzione)
Prima edizione italiana marzo 2015
Formato 19X27 Hard Cover – a colori
Numero pagine 46

Prezzo copertina € 12.90 – preordine Tunué online € 9.67

…dunque è così che moriremo padre?…

No…è così che viviamo.

L’inverno sta arrivando…

brigada-volume-1-No, non si tratta di quello che pensate, nessun meta-lupo e nessuna casata nobile in lotta con altre. Eppure il mondo di Brigada è al crepuscolo. La nebbia avanza di luogo in luogo, lasciando dietro di se solo morte e devastazione. La situazione è talmente grave che anche i popoli più distanti fra loro, Elfi Scuri e Nani, hanno raggiunto sotto l’egida delle Streghe, un fragile accordo di non belligeranza. Per fronteggiare il Voirandeer…ma forse non sarà abbastanza. Tunué ha deciso di pubblicare, in esclusiva mondiale, questo fumetto autoprodotto dal’autore spagnolo Enrique Fernández Peláez, realizzato a partire dal 2012 grazie ad un crowfunding. La prima parola che viene in mente è “grazie Tunué”, ma è necessario essere un po’ più precisi.

…quest’oggi prenderò una decisione che cambierà la mia sorte…

Ambientazione classica, ma solo in apparenza

I primi due numeri di Brigada, sono intriganti in ogni modo possibile. La trama è fitta e colpisce per il gran numero di personaggi che da subito vengono dati in pasto alla storia. La complessità delle prime 100 vignette rimanda un poco a quella letteratura russa con cui in passato avete avuto a che fare, ma non c’è da temere perché la storia in realtà scorre veloce come il vento. Un mostro misterioso che batte le terre degli uomini, una tribù di guerrieri dalla lunga storia lo fronteggia da sempre e i suoi eroibrigada-volume-2 sono cantati nelle leggende. Uno scontro terribile ed un padre morente lascia il testimone della battaglia a suo figlio, che si allontana deciso a combattereFernández riesce a raccontare tutto questo nelle prime 3 pagine, con i suoi personaggi stilizzati eppure nello stesso momento assolutamente perfetti. Volti, occhi, mani, vestiti, case, alberi: ogni singolo particolare delle tavole si fonde a creare un mondo fantastico da libro illustrato, senza però che si perda nulla della drammaticità della storia e della narrazione. Se fino a qui il plot è quello classico della narrativa fantasy, interessante ma di certo non una novità nel panorama, è l’intreccio delle varie storie parallele che rende la lettura veramente avvincente. La sono nani reietti appena usciti di galera a formare quella Brigada che da il nome all’opera, guidati da un  capitano anch’egli decaduto, sempre più deciso a dare una svolta a questa guerra infinita. Certo c’è molto da scoprire ancora : come i giovani umani Loon e Senda prenderanno il comando di questa scalcinata compagnia di nani mercenari, come e se il misterioso Ouar continuerà a tracciare le vene della terra e se finalmente l’eroe Daurin tornerà con la sua armatura di campanelli a sconfiggere il Voirandeer, sta a voi scoprirlo. Sfortunatamente la figura di tre misteriose streghe e la loro sete di dominio, faranno si che le domande poste nei volumi #1 e #2 siano di gran lunga più numerose delle risposte date. Non rimane che attendere le prossime uscite e vedere come va a finire.

…darò fuoco perfino alle radici del mondo, se necessario, ma giuro che vi farò ricominciare a parlare…

Bello, quasi perfetto…quasi!

Brigada è un fumetto particolare. Il mix classico di personaggi viene arricchito da uno studio psicologico profondo di ogni brigada 1singolo soggetto che entra a far parte della storia, ed è incredibile come l’autore riesca a dare al lettore tutte le informazioni di cui ha bisogno con poche immagini emblematiche. Anche il design dei personaggi è estremamente originale: l’autore assegna, ad ognuna delle razze coinvolte, caratteristiche fisiche immediatamente riconoscibili e peculiari. Che si tratti delle barbe intrecciate dei nani, con le loro divise da mercenario, o delle facce allungate dei maschi umani, o i visi rotondeggianti delle femmine dotate di poteri magici, dopo solo poche pagine si è in grado di intuire il tipo di personaggio al primo sguardo.  Sfondi e colori sono sempre vividi e ben bilanciati, molto bello l’uso del nerobrigada 2 nei costumi e nelle ombreggiature che ricorda per alcuni versi il 300 di Miller, anche se l’alto livello di definizione delle tavole a volte va a scapito della dinamicità del segno e di conseguenza mina un poco il ritmo narrativo. L’autore ha ovviato a questa piccola pecca, frazionando le pagine in un numero generalmente alto di vignette, generando rapidità di narrazione con l’aumento del numero delle immagini proposte. A tratti meno convincente è invece l’uso delle luci e la disposizione di sfondi e personaggi. In alcune tavole “la natura digitale” dell’opera è più sfacciatamente evidente e questo rischia di distrarre il lettore da quella atmosfera duramente costruita dall’autore nelle tavole precedenti.

Brigada di Enrique Fernández ed edito da Tunué, si presenta come una grande saga fantasy, eppure non è un’opera riservata agli appassionati. I vari livelli di lettura, i personaggi sfaccettati e sempre in bilico fra bene e brigada 3male, un complotto sottotraccia che mina le possibilità di sopravvivenza delle razze sulla terra, sono argomenti intriganti anche per tutti quelli che di Fantasy conoscono solo la canzone degli Oliver Onions. (…questa è per vecchietti…ndr) La qualità dell’edizione Tunué ed il prezzo tutto sommato contenuto, visto il genere della carta e della stampa, meritano un investimento. Se lo prenotate ora sul sito risparmiate anche il 25% sul prezzo di copertina Direi che non mi resta che augurarvi Buona Lettura.


Beowulf
Gabo. Gabriel García Márquez. Memorie di una vita magica
L’isola senza sorriso
Il giro del mondo in 80 giorni
Oliver Twist: 1

C4 MATITE:

Andrea Cattani

Figlio degli anni '80 (insomma...metà anni 70...), attendo l'arrivo di Daltaniuos per finalmente fuggire da questo pianeta, a mio parere, dominato da mostri. Ecco

Potrebbero interessarti anche...

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.