Recensione: Green Valley – Regular pack, il viaggio dei cavalieri di Kelodia

Editore SaldaPress
Autori Max Landis (storia) e Giuseppe Camuncoli (disegni)
Prima pubblicazione Ottobre 2017
Prima edizione italiana Ottobre 2017
Formato 16,8 x 25,6 cm spillato
Numero pagine 48 a colori per ognuno dei 9 albi spillati contenuti nel pack

Prezzo 18,90 euro

Magia Gully. Magia vera

LA STORIA

Sir Ralphus di Erskine, sir Bertwald, Gulliver e sir Indrid sono i cavalieri di Kelodia e sono i protettori e i paladini di tutto il regno. Le loro gesta e vittorie sono così famose che sono diventati un mito prima ancora della loro morte.

Quando il signore dei barbari Brutus Gargus di Pendergast a capo di un’armata di guerrieri li incontra per la prima volta nemmeno crede che siano reali: era convinto che fossero solo una leggenda.
Purtroppo però un’orda di predoni non si ferma con i racconti delle vecchie gesta e così i cavalieri e tutto il regno cadano in disgrazia.
Da qui parte l’avventura di “Green Valley”: un ragazzo trova i quattro amici ormai allo sbando per reclutarli in una nuova impresa eroica. Questa volta però dovranno vedersela con uno stregone che sembra avere degli incredibili poteri e con degli spaventosi draghi al suo servizio.
Ma a volte le cose non sono quelle che sembrano e spesso le conclusioni più logiche si rivelano essere sbagliate!
Non racconterò altro per non rovinare la sorpresa ai lettori.

GLI AUTORI

Ai testi troviamo l’eclettico Max Landis, che passa dal grande schermo, ai fumetti, al piccolo schermo con grandissima disinvoltura.
Come spesso accade per le sue storie, gli spettatori non trovano quello che si aspettano di leggere. Le sorprese sono sempre dietro l’angolo e non c’è mai tempo per annoiarsi.
Le classiche leggi non scritte dei fumetti non valgono, quelle consuetudini che non ti permettono di uccidere i protagonisti o di rispettare solo un genere narrativo come potrebbe essere il “fantasy” o quello “fantascientifico”, qui non ci sono più. Come è accaduto per il film Netflix “Bright”, passato e futuro s’incontrano, il “Signore degli anelli” si fonde e confonde con “Ritorno al futuro”, pur mantenendo una propria logica e solidità narrativa.
Landis impone la sua storia e va avanti per la sua strada, regalando forti emozioni, colpi di scena inattesi e soprattutto una discreta apprensione per la salute dei nostri eroi.
Per “confezionare” un buon fumetto non serve solo una solida sceneggiatura, gli attori all’opera sono molti, ma indubbiamente una figura di rilievo la ricopre il disegnatore, che ha l’arduo compito di dare forma e movimento al testo. E qui entra in gioco la rock star del fumetto internazionale Giuseppe “Cammo” Camuncoli.

L’autore dopo aver lasciato un segno indelebile nella tradizione “ragnesca“, disegnando per sei anni di fila Spider-Man, ha realizzato un’altra perla del fumetto americano.
Lo stile è quello solito di Cammo, niente è lasciato al caso, le tavole sono ricche di dettagli sia per quanto riguarda i personaggi che gli sfondi. I suoi disegni sono sempre efficaci, sia che le scene siano d’azione, drammatiche o comiche. La lettura e molto scorrevole e veloce, tanto che mi è capitato più volte alla fine del volumetto di volerlo sfogliare per riguardare meglio i disegni.

IN CONCLUSIONE

Leggendo la recensione è abbastanza chiaro che ho apprezzato “Green Valley”, che ho avuto la fortuna di leggere tutto di un fiato avendo avuto a deposizioni il “Regular pack in cui sono raccolti tutti gli spillati della mini serie.

Se siete fan di Landis avrete già letto “Green Valley” e avete cliccato su questa recensione solo per trovare conferma sul vostro parere, per tutti gli altri invece consiglio la lettura di questa saga e di non fermarsi al primo numero con la convinzione che si tratti dell’ennesima avventura fantasy, perché non è così.

C4 MATITE:

Marcello Davide De Negri

L'autore è Marcello Davide De Negri, figlio degli anni '80, cresciuto a pane e fumetti. La sua grande passione sono i supereroi e ci sono ben poche cose che sfuggono alla sua conoscenza quasi maniacale dell'argomento.

Potrebbero interessarti anche...

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.