Recensione: Tu sei la donna della mia vita, lei la donna dei miei sogni

Editore MalEdizioni
Autori Pedro Brito (sceneggiatura), Joao Fazenda (cover e disegni), Agnese Soffritti (traduzione dal portoghese)
Prima pubblicazione 2000
Prima edizione italiana 2014
Formato 24 x 17 cm
Numero pagine 100

Prezzo 15 euro

Quello di cui avrei bisogno è una Musa. Ma ormai non ce ne sono più. Ho sentito dire che sono in via d’estinzione…

LA STORIA

Tomás è uno scrittore che scrive su delle riviste per tirare a campare e vive con la moglie Elsa, una pittrice. Il loro matrimonio è in crisi, come è in crisi l’ispirazione di Tomás.

Lui è sensibile, un po’ naïf, affezionato alla sua vecchia macchina da scrivere che non sostituirebbe mai con un pc. È convinto di poter essere apprezzato solo per il suo talento, senza badare agli eventi e alle occasioni in cui creare una rete di contatti utili per la sua carriera.

Di tutt’altro avviso sua moglie Elsa, una donna concreta, ambiziosa e dominante all’interno della coppia. I due litigano spesso e mal sopportano le reciproche mancanze di rispetto, ma qualcosa sembra tenerli legati, una specie di sottile filo rosso… sarà l’abitudine?

Una Musa molto particolare e una donna misteriosa romperanno questo equilibrio stagnante e l’ispirazione tornerà espressa in un impeto di rabbia.

LE ROUGE ET LE NOIR

Insieme al bianco della pagina, il rosso e il nero sono i due colori che caratterizzano il graphic novel. Il nero è sottile e contorna i disegni, il rosso invece si sparge sulla pagina con un tratto spesso e riempie gli spazi vuoti. Non è incasellato nei contorni del disegno ed esprime il movimento e le emozioni dei personaggi.

Tu sei la donna della mia vita, lei la donna dei miei sogni, colpisce l’occhio del lettore per la particolarità dei disegni e per l’alternanza dei colori, essenziali ma decisi. Unica pecca forse è la scelta del lettering poco evidente, che si perde nei disegni e non agevola la lettura.

La storia è ricca di colpi di scena e di momenti di riflessione, si segue passo passo la ricerca della libertà e dell’ispirazione dei personaggi principali, un graphic novel molto particolare che sa emozionare e far riflettere.

Non sorprende che un’opera del genere sia stata editata da MalEdizioni, la “piccola officina editoriale steampunk e indipendente” che si muove “in direzione ostinata e contraria sempre” con l’obiettivo del “perfezionamento dell’uomo”. Questa la mission della realtà editoriale che all’interno della collana ConSequenza ha inserito questo titolo in un’edizione dalle dimensioni di 24×17 cm molto ricercata, dal tratto del disegno e dei colori innovativo e d’impatto.


Tu sei la donna della mia vita, lei la donna dei miei sogni
Airbag e altre storie
13 sardine circa
Schitarrate!
Zero e Uno

C4 MATITE:

Mariarita Sasanelli

Cresciuta a pane e Topolino, eccomi qui ad ampliare i miei orizzonti fumettistici, leggendo di tutto e scrivendoci recensioni. Curo anche La Rubriken di Bonvi su C4comic e correggo le bozze perché credo in un mondo migliore... con pochissimi refusi! :D

Potrebbero interessarti anche...

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.