Recensione: Un lungo cammino

Editore Mammaiuto
Autori Samuel Daveti, Lorenzo Palloni e Francesco Rossi
Prima pubblicazione 2014
Prima edizione italiana 2014
Formato 15 × 21 cm
Numero pagine 160, b/n

Prezzo 12,00 euro

Chiudi la porta o gli stacco la testa a morsi.
– da Un lungo cammino

MAMMAIUTO E IL FUMETTO PER TUTTI

mammaiuto logoPrima di parlarvi del volume a fumetti, spendiamo due parole sugli artefici e sul lodevole lavoro di divulgazione che portano avanti da tempo. Mammaiuto è un’associazione culturale il cui scopo principale è quello di diffondere il fumetto eliminando gli intermediari che solitamente si frappongono tra artista e lettore (parliamo quindi principalmente di editori e distributori). Il collettivo di autori che dà forma all’associazione produce fumetti che vengono resi disponibili gratuitamente online. In alcuni casi vengono poi prodotti volumi cartacei, per compensare gli autori e sostenere le spese dell’associazione.
Gli artisti all’opera con Mammaiuto sono presto detti: Sara Menetti, Laura Camelli, Giorgio Trinchero, Francesco Frongia, Claudia “Nuke” Razzoli, Paolo Deplano, Lorenzo Palloni, Francesco Guarnaccia, Francesco Rossi, Alessio Ravazzani, Samuel Daveti, Kenji Nakasone e Agata Matteucci.
Cogliamo l’occasione per ricordarvi che i ragazzi di Mammaiuto saranno presenti al nostro evento live C4 Comic Meets the Web, il 6 e 7 giugno a Sarzana.

un lungo cammino 0Un Lungo Cammino è scritto da Samuel Daveti e disegnato e inchiostrato da Lorenzo Palloni e Francesco Rossi. Potremmo far rientrare la storia nel genere fantascientifico, anche se sarebbe più corretto tirare in ballo sottogeneri come la fantascienza distopica, o ancora meglio la fantascienza sociale. Si tratta, in ogni caso, di un racconto che mette da parte l’aspetto delle innovazioni tecnologiche e si concentra maggiormente sulle trasformazioni subite negli anni dalle popolazioni.

Come accade sempre più spesso negli ultimi anni (per fortuna e per amor di biodiversità, aggiungiamo) la vicenda ha luogo in Italia, diversi decenni nel futuro a partire da ora, nello specifico nell’anno 2082. A seguito di una spaventosa crisi economica e dell’incapacità dei governi di tutto il mondo di porvi rimedio, viene presa la più drastica delle contromisure: fortificare le grandi città, chiudere i cancelli e lasciare al proprio destino tutti coloro che, per scelta o per necessità, non vivono nelle metropoli. La divisione tra ricchi e poveri, fino al momento della crisi “solo” sociale, diviene fisica, tangibile, opprimente. Nelle campagne, l’imperativo è sopravvivere e l’unica strategia attuabile è superare indenni la giornata. C’è chi truffa, chi uccide, chi vive sulle spalle degli altri e chi muove merce di contrabbando.

DUE LATI DELLA STESSA MEDAGLIA

un lungo cammino 1Ovviamente la divisione “buoni in città/cattivi in campagna” è del tutto apparente e nasconde come sempre il volto nascosto e sfumato della verità. Il male più spietato si annida negli alti grattacieli parigini e l’affetto di una carezza si nasconde nelle case diroccate fuori città.
Il lungo viaggio di Alec, il bimbo protagonista, lo metterà davanti a questa e altre lezioni: il dolore della perdita lo costringerà a crescere, imparerà che il legame biologico è spesso ininfluente a fronte di quello affettivo e, soprattutto, capirà come compiere le proprie scelte, evitando di subire le decisioni altrui.

Lo stile dei disegni di Palloni e Rossi è sintetico ma efficace, l’uso della mezzatinta aiuta a definire l’atmosfera crepuscolare che accompagna il viaggio dei protagonisti. Nonostante lo storytelling sia fluido e chiaro, di quando in quando trovano spazio interessanti sperimentazioni nella costruzione della tavola. Ad accompagnare la brutalità della storia troviamo spesso scene crude, esplicite e  violente, decisamente non adatte a un pubblico troppo giovane.

IN CONCLUSIONE

un lungo cammino coverIl volume è ben confezionato, il rapporto qualità-prezzo è straordinariamente vantaggioso e la storia offre ottimi e attualissimi spunti di riflessione, nonostante lo schema narrativo possa sapere di già visto. Al termine del libro le parole di Emiliano Longobardi (anche lui ospite di C4 Comic Meets the Web) si rivelano un piacevolissimo approfondimento, contribuendo all’esperienza di lettura.

Come dicevamo all’inizio, i fumetti di Mammaiuto sono fruibili in maniera completamente gratuita sul sito dell’associazione, QUI potete leggere nella sua interezza Un Lungo Cammino.
Il consiglio, in ogni caso, è quello di aiutare questi giovani autori con il loro progetto, magari acquistando copie cartacee delle storie che più avete apprezzato in digitale. È il modo migliore per dimostrare la vostra stima e la volontà di continuare a leggere i loro interessantissimi fumetti.

C4 MATITE:

Marzio Petrolo

Appassionato e lettore di fumetti da più di un decennio. Affamato di fumetti intelligenti, bizzarri, magici, ermetici o almeno esoterici. Debitore a vita di Neil Gaiman e della sua prosa.

Potrebbero interessarti anche...

Nessuna Risposta

  1. 28 ottobre 2015

    […] Prodiguerra, potrete ascoltare Lorenza Di Sepio (Simple & Madama, Magic Press), Samuel Daveti (Un lungo cammino, Mammaiuto), Daniele “Kota” Di Nicuolo (I <3 my Robot, Verticalismi) e Alessandra […]

  2. 4 novembre 2015

    […] ha visto il confronto tra Lorenza Di Sepio (Simple & Madama, Magic Press), Samuel Daveti (Un lungo cammino, Mammaiuto), Daniele “Kota” Di Nicuolo (I <3 my Robot, Verticalismi) e Alessandra […]

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.