Fumettisti Cubani: la riappacificazione tra U.S.A. e Cuba permetterà loro di lavorare negli States?

219433_20121223122916_largeLa notizia è di portata storica e risale a metà Dicembre: il Presidente degli Stati Uniti Barack Obama ha dichiarato di essere intenzionato a riallacciare i rapporti con Cuba, a partire dalla rimozione dell’embargo cinquantennale.

Ma occupandoci di informazione fumettistica, non possiamo fare a meno di chiederci se e quali conseguenze questa apparente normalizzazione dei rapporti tra le due nazioni potrà avere sul piano della nona arte.

È verosimile pensare che almeno alcuni tra i numerosissimi artisti e scrittori cubani di fumetti possano un giorno trovare spazio nell‘industria fumettistica statunitense?
In fin dei conti, moltissimi artisti sud-americani hanno già trovato lavoro nel mondo del fumetto U.S.A.. Al contrario, non sono mai stati sdoganati i talenti cubani, che spesso hanno invece trovato ospitalità nel mercato dell’arte sequenziale europeo.

Un nome su tutti, l’eccezionale disegnatore Orestes Suárez (di cui trovate di seguito due tavole), attualmente al lavoro per Sergio Bonelli Editore.

Fonte: Bleeding Cool

Marzio Petrolo

Appassionato e lettore di fumetti da più di un decennio. Affamato di fumetti intelligenti, bizzarri, magici, ermetici o almeno esoterici. Debitore a vita di Neil Gaiman e della sua prosa.

Potrebbero interessarti anche...