Kobane Calling: Zerocalcare spiega cosa trovare nella sua “storiona”

Come molti di voi già sapranno, a Novembre Zerocalcare si è recato a Kobane, cittadina al confine turco-siriano. Gli abitanti del luogo non vivono affatto un’esistenza semplice, schiacciati nella guerra tra l’IS (Stato Islamico) e la coalizione internazionale che vi si oppone, e sempre nel tentativo di mantenere la propria libertà.

La sua esperienza e la situazione vista dal suo punto di vista sono raccontate in una storia di 42 pagine pubblicata il 16 Gennaio sulla rivista Internazionale. Sul proprio sito l’autore romano spiega ai suoi fan cosa è possibile trovare, o non trovare, nella storia:

COSA CI TROVERETE:
-Un racconto il più possibile onesto di quello che ho vissuto durante il viaggio e nei giorni immediatamente precedenti, sia dal punto di vista emotivo che da quello della cronaca, comprese le contraddizioni e i dubbi del caso.
-Un tentativo di tenere un equilibrio tra il pippone didascalico e la cazzata spicciola. In certi punti spero di non aver fatto nessuno dei due, in altri probabilmente li ho fatti entrambi, però oh se nascevo imparato non stavo qua.
-La mia risposta (una delle tante) alle questioni che sollevano i fatti di Parigi.

COSA NON CI TROVERETE:
-Il sensazionalismo i morti i cadaveri.
-Un trattato preciso, esaustivo e imparziale di storia e geopolitica.
-Delle anatomie disegnate decentemente.

 A questo punto non dovete fare altro che correre in edicola e aggiudicarvi la vostra copia… sempre ammesso che riusciate ancora a trovarne una!

Nicola Manocchio

Da sempre grande appassionato della carta stampata, libri o fumetti che siano. Da piccolo consumava più Topolino e romanzi fantasy che pane, da grande allarga gli orizzonti alle più svariate tipologie. Tra una lettura e l'altra occupa il tempo giocando alla cara "Play" e guardando serie tv. Pubblica video su youtube con lo pseudonimo di DrNicman. Studente freelancer per quel che resta.

Potrebbero interessarti anche...