Marvel e DC: quante sono le Terre parallele?

multiversity_MDN

Attenzione l’articolo potrebbe contenere Spoiler.

Innanzitutto prima di parlare di quanti siano gli Universi, la domanda che sorge spontanea è: Cos’è il multiverso?

Per chi non fosse avvezzo con le più recenti teorie della fisica moderna, deve sapere che ci sono diverse descrizioni dell’Universo che prevedono l’esistenza di dimensioni alternative alla nostra. Si chiamano Universi Paralleli, ovvero un’insieme di Terre come la nostra che non sono del tutto identiche al mondo che conosciamo ma che coesistono parallelamente al mondo che in cui viviamo.

Non esagero se dico che Multiversity è l’evento fumettistico più atteso di questo inizio 2015. Forse perché il suo autore, l’enigmatico Grant Morrison, è uno degli scrittori più apprezzati del comicdom o forse perché il progetto di questa epica saga è iniziato più di sei anni fa. Fatto è che le aspettative sono molto alte e dopo una lunga attesa finalmente questo mese è disponibile il primo albo della saga.

The-Multiversity-Guidebook

Ma quanti sono gli Universi? Teoricamente il numero delle realtà parallele dovrebbe essere infinito. DC era su Terra 1, mentre Marvel su Terra 616. Poi nella saga DC, Crisi su Terre Infinite la moltitudine di Universi fu ristretta ad una sola Terra ma questa situazione durò ben poco. E dopo non molto, il Multiverso fu restaurato introducendo 52 Terre, una per ogni settimana dell’anno. Nell’Universo Marvel invece le Terre non sono mai state contate , l’unico confine è la fantasia degli autori.

The-Multiversity-Guidebook-152 Terre parallele ognuna con le sue regole e i suoi eroi è una situazione un po’ complicata, soprattutto per il lettore poco attento. Per questo motivo, proprio in questi giorni DC Comics ha pubblicato una vera e propria guida (Inter – Galattica?) per descrivere nel dettaglio le 52 Terre e l’Universo in cui sono adagiate. Si tratta di The Multiversity Guidebook, qui a sinistra potete vederne un’estratto che descrive Terra 8, cioè l’universo “liberamente ispirato” a quello Marvel Comics. Leggendo la didascalia infatti, potete notare la presenza di tutti gli alter ego dei super eroi più famosi della Casa delle Idee.

Allo stesso tempo, su New Avengers troviamo lo sceneggiatore Jonathan Hickman, che attraverso le parole di Reed Richards dei Fantastici Quattro spiega come si è arrivati alla catastrofe finale in cui quasi l’intero multiverso è scomparso riducendosi a solo una dozzina di Terre, che presto andranno a formare il Battleworld. (ovviamente mentre parla Reed ancora non sa di Battleworld, mi raccomando non rovinategli la sorpresa dicendoglielo!).

Reed Richards

Fonte: bleedingcool

Marcello Davide De Negri

L'autore è Marcello Davide De Negri, figlio degli anni '80, cresciuto a pane e fumetti. La sua grande passione sono i supereroi e ci sono ben poche cose che sfuggono alla sua conoscenza quasi maniacale dell'argomento.

Potrebbero interessarti anche...