D.o.A. – Death or Alex: Il fumetto Indie sceglie la strada del crowdfunding

In questi ultimi anni, per gli aspiranti fumettisti, il web è diventato una risorsa unica dove mettere in mostra il proprio talento e sviluppare progetti personali a costi limitatissimi. Qualche anno fa – lo ricorda anche Leo Ortolani in un’intervista recente – l’autoproduzione richiedeva molti sforzi, costi abbastanza elevati e qualche sacrificio, mentre oggi si può fare la gavetta comodamente da casa con quattro click del mouse. Il numero di iniziative sul web legate al fumetto aumenta di giorno in giorno e non è raro che qualche artista promettente riesca a trovare la via del successo attraverso l’utilizzo dei social network.

Madforcomix-logoA questo proposito, oggi vi segnaliamo una collaborazione nata tra MadforComix (una piattaforma internazionale di editoria digitale orientata verso il fumetto indipendente) ed Eppela (prima piattaforma di crowdfunding italiana) che prevede una campagna per la promozione di progetti inediti e artisti emergenti. L’idea di utilizzare il crowdfunding per realizzare fumetti non è di certo una novità nel circuito dell’autoproduzione, ma è sicuramente la prima volta che una casa editrice della rete stringe un accordo con un’importante piattaforma per la raccolta fondi.

Questa partnership sta già lanciando il primo progetto, D.o.A. – Death or Alex, una serie a fumetti dai toni dark – ideata da Alessandro Pilloni e realizzata da giovani talenti tra i quali Massimiliano Veltri, nuova leva di Marvel Comics – ambientata in un futuro prossimo nella corrotta megalopoli immaginaria Vertigo, in cui il trentenne Alex Under è impegnato in una costante sfida contro la morte per salvare la propria moglie.

E se alla Morte vi fosse rimedio? Se all’ultimo minuto fosse possibile avere un’alternativa? Quale sarebbe il prezzo da pagare? E sarebbe un dono oppure una condanna?

I pre-ordini per D.o.A. sono già aperti e l’obiettivo è raggiungere la somma di ventimila euro in quaranta giorni (entro il 29 maggio, quindi affrettatevi se siete interessati); se la raccolta fondi dovesse andare a buon fine, è prevista la pubblicazione dell’albo digitale del fumetto (in lingua italiana e inglese) sulle applicazioni iOs e Android di MadforComix e la realizzazione di un albo cartaceo contenente tutti i quattro episodi della prima stagione (anche questo in lingua inglese o italiana, con una tiratura di cinquecento copie per ciascuna versione).

D.O.A.-VignettaD.o. A. è solo l’inizio di questa unione tra Eppela e MadforComix: le due entità andranno a selezionare mano a mano nuovi progetti da proporre al pubblico, promuovendo le nuove realtà artistiche promettenti del panorama indipendente italiano e internazionale. Come afferma Massimo Fabbri (socio di MadforComix):

La nostra missione è quella di sostenere e promuovere il fumetto indipendente, oggi fortemente gravato dagli enormi carichi di costi di produzione e commercializzazione. La via che abbiamo scelto di percorrere è quella che coinvolge direttamente il pubblico dei lettori nella realizzazione dell’opera, assegnando loro un ruolo attivo sia in fase progettuale che nel passaparola fino al sostegno economico vero e proprio. Un traguardo che oggi riteniamo possibile grazie al crowdfunding e a un partner decisivo come Eppela.

Come avviene in questi casi, il pubblico – che ultimamente è sempre più attento alla qualità dei prodotti a fumetti che consuma – rappresenta il fulcro del progetto poiché sarà determinante nella realizzazione delle opere, scegliendo cosa sostenere e in che maniera attraverso il pre-order.

Fabio Simonelli (project manager di Eppela) ci spiega in che maniera avverrà questa collaborazione:

Crediamo fortemente nel finanziamento collettivo e nel pre-order per la promozione di una idea e ci auguriamo davvero di dare una mano al fumetto indipendente insieme a MadforComix. Eppela gestirà come sempre la raccolta fondi in maniera sicura e trasparente tutelando sia i finanziatori che i progettisti: se il traguardo verrà raggiunto o superato, le somme bloccate sul plafond delle carte dei sostenitori al momento dell’offerta verranno accreditate al progettista, che provvederà a corrispondere i reward, altrimenti al termine della campagna le carte dei sostenitori avranno di nuovo la disponibilità sul plafond senza alcun costo di gestione a carico.

Nell’attesa di scoprire quale sarà l’esito di questa sfida, vi regaliamo in anteprima una galleria di tavole della prima stagione di D.o.A., nel caso voleste farci un pensierino.

Fonte: MadforComix

Walter "Terzo di Due" Santarelli

Astrologo esordiente, sensitivo a giorni alterni ed esploratore della quinta dimensione (orari pasti). Il mio motto è "Sapor Arepo Tenet Opera Rotas" che in latino vuol dire tutto e non vuol dire nulla.

Potrebbero interessarti anche...