Batman contro il razzismo e la violenza delle forze dell’ordine

577

Il numero 44 di Batman, scritto da Scott Snyder e Brian Azzarello, affronterà un tema delicato ma attuale: la violenza scatenata da chi si trova dalla parte della legge. La trama ruota attorno alla morte di Peter Duggio, un ragazzo nero di soli quindici anni, che viene ucciso a colpi di pistola dal poliziotto bianco Ned Howler, nonostante fosse pronto ad arrendersi. Sarà compito di Batman trovare il colpevole, un uomo che in teoria si trova dalla sua stessa parte.

Who watches the whatchmen?“, per citare un classico. Una domanda che da sempre costringe la figura del vigilante a porsi delle domande, a riflettere sul diritto e sul potere che può esercitare la propria figura. Gli autori hanno specificato in un’intervista a The Guardian che non intendono narrare una semplice crociata violenta dell’Uomo Pipistrello contro un assassino, ma i dubbi che lo porteranno a chiedersi se sia in parte responsabile di un simile accaduto.

720x405-batman001

Non vogliamo dare delle risposte su un problema che non ha una soluzione precisa e che fa infuriare tutti noi. Vogliamo che sia il lettore a cercare le proprie risposte

Queste le parole dei due autori che non hanno avuto timore di superare la forumla d’intrattenimento del fumetto per andare a scavare nei luoghi più oscuri delle azioni umane.

Fonte: The Guardian

Orzo Nimai

Mi chiamo Nimai. E' il mio vero nome. Sul serio! Scrivo storie e un giorno vorrei farlo diventare un lavoro. Uno dei miei sogni è accumulare abbastanza materiale per riempire almeno una pagina su Wikipedia.

Potrebbero interessarti anche...