Speciale Fumetterie: C4 Chiacchiere con… Nuvoloso (Albano Laziale, RM)

logo_nuvoloso

Continua il nostro viaggio alla scoperta delle fumetterie del nostro Bel Paese. Oggi siamo ad Albano Laziale, un paese nella provincia di Roma che si vanta di avere origini ancora più antiche della Città Eterna, cioè da Alba Longa, la mitica città fondata dagli eredi di Enea, eroe ellenico fuggito da Troia. In realtà il paese nasce in età tardo repubblicana, ai piedi di un accampamento militare, i Castra Albana, costruito nella parte più alta della zona.

La fumetteria Nuvoloso ha segnato il mio battesimo di fuoco nel mondo dei comics. Diversi anni fa, infatti, uscivo da scuola e mi fiondavo a comprare i fumetti che la mia misera paghetta poteva permettersi. Fin da principio, il proprietario, Giorgio Presciutti, mi consigliava nella lettura e aiutava nella ricerca di albi altrimenti introvabili.

È quindi con immenso piacere, che mi appresto a intervistarlo, per far conoscere anche ai nostri lettori questa grande realtà.

Ciao Giorgio, prima di tutto ti ringrazio per la disponibilità, so benissimo quanto sia prezioso il tuo tempo. Partiamo subito con le domande:

C4 Comic: Quando è nato Nuvoloso e come ti è venuta l’idea di aprire una fumetteria?
nuvolosoGiorgio: Prima di iniziare la lunga avventura con Nuvoloso avevo una pizzeria. Vicino alla mia attività aveva aperto un negozietto di fumetti usati. Bastò poco a farmi riprendere la voglia, mai del tutto sopita, di tornare a leggere fumetti … e cominciai qualche collezione. Nel 1990 misi in vendita la pizzeria e non appena riuscì nell’impresa iniziai questa nuova attività anche se non avevo idea a quale avventura andassi incontro e forse non ci avrei nemmeno scommesso tanto.

C4C: Qual è la cosa che ti piace di più e quella che ti piace di meno del tuo lavoro?
Giorgio: Come tutti i lavori anche gestire una fumetteria è un lavoro. Sembra una banale ripetizione vero? Non è così, molte persone pensano che sia facile da gestire, poco faticoso e molto divertente.
Già solo la gestione del materiale è un bel problema. Non potendo fare le rese corri il rischio di ritrovarti con montagne di materiale invenduto. Non puoi chiudere per molti giorni, ci sono nuovi arrivi non meno due volte a settimana. Si lavora, credimi, molto e per molte ore al giorno.
In compenso sei in contatto con persone simpatiche, i lettori di fumetti appunto, il lavoro è vario non hai il tempo di annoiarti e ogni tanto riesci a trovare un po’ di tempo e leggere qualcosa!

C4C: In questi anni di attività, come si è evoluto il mercato delle vendite, l’orientamento degli acquisti e i gusti dei clienti?
nuvoloso_Giorgio: Il mercato cambia continuamente seguendo le mode e i gusti della gente. All’inizio degli anni novanta quando aprii Nuvoloso uscivano poco più di una ventina di fumetti seriali e qualche altra pubblicazione, poi sono arrivati i Manga, si sono moltiplicati i comics, i fumetti d’autore… ora sono veramente tante le testate da gestire mensilmente. Penso che oggi l’offerta superi di gran lunga la domanda.

C4C: Ti è mai capitato che, a causa del lavoro, anche soltanto per qualche periodo la passione per i fumetti diventasse quasi insofferenza?
Giorgio: No, anche se ora ho poco tempo per leggere, come posso spiegarti … vivere in mezzo a pile di fumetti che non riesci ad ordinarne una che se ne sono formate altre due, il loro inconfondibile odore, i loro colori… no! Stanchezza forse, insofferenza mai!

C4C: Concorso Nazionale del fumetto, Concorso d’illustrazione, etc. Ormai è una sicurezza: ogni anno è possibile partecipare a un concorso da Nuvoloso. Come e quando hai iniziato a organizzare questo tipo di eventi?
nuvoloso_2015Giorgio: Anche i Concorsi sono iniziati quasi per gioco. Continuamente i nostri clienti, che spesso sono anche amanti del disegno, ci chiedevano come potevano fare e a chi avrebbero potuto rivolgersi per far vedere i loro lavori. Con un amico-cognato anche lui bravo disegnatore iniziammo a valutare l’opportunità di bandire un concorso e quasi per gioco a furia di parlane un giorno dicemmo: “eddaie famolo!“.
Ed eccoci qua, siamo arrivati alla 17esima edizione (del Concorso di Fumetto n.d.r.). Oltre a Giorgio Pedrazzi e Giuseppe Manunta, che curano la parte artistica, collaborano con noi la Panini, Fumo di China e la scuola Internazionale di Comics, che mette in palio ogni anno corsi di disegno e sceneggiatura per esordienti che hanno anche considerevole valore economico! Pensa che molti dei partecipanti, all’epoca esordienti, sono ora tra i più affermati professionisti del fumetto italiano.

C4C: Dando uno sguardo più ampio al mercato, quali accorgimenti credi dovrebbero adottare le fumetterie per sopravvivere nell’era di Amazon e dello shopping online, ma anche della grande distribuzione e della concorrenza – seppur limitata – delle librerie di varia?
Giorgio: Sì il mercato cambia e diventa sempre più difficile rimanere a galla tra tutte le fumetterie che aprono continuamente intorno a noi. In questo potrebbe esserci di grande aiuto avere la possibilità di rendere parte degli invenduti agli editori.
Quello su cui noi puntiamo per sopravvivere, oltre alle Fiere del fumetto e alla vendita on-line, è soprattutto il valore che diamo al rapporto umano che, a mio avviso, ancora vince sul commercio on-line. Essere un punto di ritrovo e di aggregazione… vuoi che ti dica delle amicizie nate fra nostri lettori e anche  dei matrimoni Nuvolosi?  E poi i servizi che offriamo: abbonamenti, caselle, prenotazioni, la possibilità di toccare prima di acquistare, incontri con autori, vasta gamma di articoli nuovi ed usati. Basta girarsi intorno e qualcosa da leggere in mezzo a questo mare di volumi si trova. Il commercio  sul web dei colossi tipo Amazon è solo un alternativa, non credo che sostituirà completamente la fumetteria.

_nuvoloso

C4C: Qual è il tuo fumetto preferito? C’è un autore al quale perdoneresti di tutto?
Giorgio: Mi viene in mente Frank Miller, ha realizzato delle splendide storie, ma poi ha fatto DK2. Impossibile non perdonarlo. Comunque leggo di tutto, non ho un fumetto preferito.

C4C: Quali sono le prossime iniziative della tua fumetteria?
Giorgio: Ho da poco ampliato il locale e non ancora finito di sistemarlo. Ora c’è la possibilità di esporre meglio tutti  gli articoli e abbiamo anche spazio per gli incontri con gli autori.

C4C: L’ultima domanda è un brand del nostro sito. Qual è la tua Kryptonite?
Giorgio: Sicuramente un punto di forza sono i miei collaboratori, Marina, Giorgio Pedrazzi e Sonia… Quindi il punto debole è sapere che senza di loro non potrei fare tutto quello che faccio!
Siamo un bel team, sei d’accordo?

Sono assolutamente d’accordo e grazie ancora per aver partecipato al nostro Speciale Fumetterie.

Marcello Davide De Negri

L'autore è Marcello Davide De Negri, figlio degli anni '80, cresciuto a pane e fumetti. La sua grande passione sono i supereroi e ci sono ben poche cose che sfuggono alla sua conoscenza quasi maniacale dell'argomento.

Potrebbero interessarti anche...