Speciale Fumetterie: C4 Chiacchiere con… Il Collezionista (Lucca)

Per gli appassionati di fumetti sentire nominare la città di Lucca fa immediatamente saltare alla mente il bagno di folla allegra che si riversa per la città verso fine ottobre di ogni anno. Niente di più vero, eppure che ci crediate o no c’è stato un tempo che parlare di fumetto in termini seri ed appassionati era solamente prerogativa di pochi, figurarsi poi credere in un’attività commerciale con tali attitudini. Dante Pieroni dal lontanissimo 1976 ci ha creduto, dando vita a quello che oggi tutti in città (e non solo) conoscono come “Il Collezionista“. Punto di riferimento per molte generazioni, per tutti coloro che crescendo non trovano una sola ragione per non continuare a leggere fumetti, per quei ragazzi che nutrono ancora quel sano e inspiegabile desiderio di cercare tra le pagine di carta un mondo da sognare. Ma conosciamoci meglio.

2015-10-23 17.46.11C4 ComicOggi in tutta Italia esistono moltissime fumetterie, ma sono davvero pochissime quelle che possono vantare un trascorso così lungo. Che effetto fa?
Dante: Sono davvero passati molti anni e non è stato sempre un percorso esente da difficoltà; posso sicuramente dire che alla base di tutto c’è stata sempre la passione, una spinta forte e decisa che nel tempo si è trasformata in desiderio di adeguarsi, nella capacità di tenere il passo, ecco perché la forza del negozio adesso sta nel suo adeguamento e in uno staff che guarda sempre di più verso il mercato che cambia.

C4 Comic: In tutti questi anni che cosa hai visto cambiare sugli scaffali del tuo negozio e tra i frequentatori della fumetteria?
Dante: Ricordarsi di tutto il materiale che ho visto passare dagli anni ’60 e ’70 ad oggi è un’operazione cerebrale titanica, ma non sono un nostalgico, da sempre ho preferito guardare avanti, infatti il mio ampio assortimento riguarda principalmente ogni testata nuova che esce, dai più rinomati titoli fino alle case editrici più piccole e sconosciute.2015-10-23 17.46.20

C4 Comic: Essere il titolare di una fumetteria a Lucca sembra un po’ una cosa normale, eppure prima che la manifestazione di Lucca Comics and Games fosse consegnata alla città era il “salone dei fumetti” dedicato ai fanatici della prima ora. Quale ruolo hai avuto in quel tempo?
Dante: Ho frequentato sin dalla prima edizione il salone del fumetto di Lucca (si parla del 1966) e mi sento un po’ un pioniere di quello che poi è avvenuto successivamente, ricordo bene del primo banco sotto il leggendario pallone in Piazza Napoleone, ancora oggi collaboro con molte iniziative con l’organizzazione e ogni anno, nonostante il tempo continui inesorabilmente a trascorrere, rinnovo la mia voglia di esserci e in qualche modo ribadire la presenza.

C4 Comic: Qual è il segreto di tanta longevità?
Dante: La risposta in questo caso è davvero semplice: il segreto sta esclusivamente nel sapersi aggiornare senza credere si sapere quale gusto o tendenza possa essere più giusto per questo o quel tipo di cliente.

2015-10-23 17.46.44C4 Comic: Come vedi il tuo negozio tra venti anni?
Dante: (dopo qualche smorfia e una bella dose di pensieri iniziati e poi cancellati….) Non so rispondere in maniera credibile, non credo davvero di poter immaginare cosa sarà del mio negozio, alla mia età ho imparato a vedere le cose poco per volta, ma sono sicuro di una cosa, che sarà ancora qua a parlarne e a vendere fumetti.

C4 Comic: Com’è cambiato il pubblico che frequenta il negozio e come si divide in termini di età?
Dante: La prima cosa sorprendente del cambiamento che ho rilevato in questi ultimi anni è l’ascesa numerica del pubblico femminile, e non solo in merito ai fumetti esplicitamente dedicati, ma nel senso più ampio, al movimento “fumetto” in sé. Anche la partecipazione, il livello di capacità analitica e non ultima la costanza. Inoltre è stupefacente vedere come il pubblico che frequenta il negozio appartenga ad un’età di giovani e giovanissimi, età compresa tra 10 e 20 anni.

C4 ComicSe potessi ampliare ancora un po’ la superficie della fumetteria allestendo ancora nuovo materiale che cosa ti piacerebbe esporre?
Dante: Da tempo mi sono accorto che il mondo del fumetto ha allungato numerose propaggini in2015-10-23 17.46.58 direzioni diverse e molte di queste sono caldeggiate da un pubblico sempre più numeroso, così se davvero mi fosse possibile mi piacerebbe dedicare molto spazio anche ai gadgets, ai giocattoli, alle t-shirt e a tutto quel materiale che va a completare i sogni dei ragazzi.

C4 Comic: Qual è il segreto per avere sempre una fumetteria con gli scaffali sempre riforniti in ogni giorno dell’anno?
Dante: In questo caso nessun segreto, solo un grande lavoro certosino e una programmazione pignola

C4 Comic: Come pianifichi le strategie quando è il momento di fare nuove ordinazioni? Fiuto, intuito, fortuna?
Dante: Dopo così tanti anni quello che posso fare adesso è creare un mix di tutte queste cose, ma non è così semplice come si possa pensare, diciamo però che dopo così tanti anni sulla piazza un pizzico di professionalità me la sono meritata.

2015-10-23 17.46.52Concludendo. Entrare nel negozio di Dante è un’esperienza mozzafiato per tutti quelli che ancora non lo conoscono, un fondo curatissimo e dedicato interamente al fumetto, ai libri fantasy, alle card di ogni genere, alle action figures. Il Collezionista è una fumetteria moderna che ha scelto di rivolgersi con decisione al materiale contemporaneo, ma qui è comunque possibile trovare materiale vintage e arretrati di ogni tipo. Quindo a questo punto non resta che varcare la porte ed entrare nel regno dei sogni.

Riccardo Lucchesi

Tutto ha avuto inizio un giorno del 1988; ho comprato il numero 18 di Dylan Dog, Cagliostro! e non ho più smesso. Dylan ancora si trascina stanca, ma nel frattempo mi sono lasciato prendere la mano e ho invaso casa/e, non solo di fumetti ma ci ho messo un po' di sogni, di ricordi, di momenti, insomma ho misurato la mia vita tra pubblicazioni settimanali e mensili. E ora sono qua a scriverne per ricordarmi che ho fatto semplicemente la cosa giusta

Potrebbero interessarti anche...