Oggi no

Una delle cose che più mi spaventa quando scrivo, o quando con Marco prendo decisioni riguardanti C4, è scadere nella retorica. Oggi, però, corro il rischio. E già mi sento retorico.

C4 Comic chiude i battenti per un giorno, dedicandosi soltanto ai fatti di Parigi. Il motivo è tanto semplice quanto soggettivo: nessuno dei due direttori ha voglia di leggere o scrivere qualcosa che non sia legato a quanto accaduto. Non per una presunta forma di rispetto verso le persone scomparse, non pensando di porre un nostro mattoncino nella denuncia della più difficile questione contemporanea.
Certo, la vita per tutti noi va avanti e potremmo continuare a dare notizie relative al mondo del fumetto che molti di voi, magari, hanno comprensibilmente voglia di leggere. Oppure potremmo addurre a motivo della chiusura il fatto che l’attacco all’occidente di ieri sera mina quella base ideologica e socioeconomica che ci permette di essere qua a parlare di intrattenimento, facendo inevitabilmente scendere quest’ultimo in secondo piano.

In realtà, nulla di tutto ciò. Semplicemente, per noi, oggi no.

Nicholas Venè

Leggo, scrivo, gioco, guardo, commento. Osservo e prendo appunti, provando a fare cose.

Potrebbero interessarti anche...