C4 Compleanno 2015: il meglio deve ancora venire

Happy Birthday 2 years

Sono passati due anni, ma la sensazione è che C4 Comic sia lì da sempre. Con i suoi appuntamenti fissi, le rubriche, le interviste, gli approfondimenti e le recensioni. Faccio davvero fatica a ricordare le mie rotte di navigazione sul web prima di iniziare ad avere una scheda del browser sempre aperta su C4 Comic. E invece sono passati solo due anni. Non mi metterò a fare un elenco di ciò che abbiamo fatto e ottenuto in questo arco di tempo, perché gli elenchi sono noiosi, freddi, impersonali e non interessano nessuno. Mi limito a dire che tra accuse varie (due tra le migliori: ladri di interviste – che tali non erano, ma vabbè – e marchettari) ed eventi come C4 Comic Meets the Web, abbiamo avuto i nostri alti e bassi.

Il caro e vecchio banner di C4C

Il caro e vecchio banner di C4C

C4C Logo 01

C4 Comic: l’evoluzione del logo nel tempo.

Quello di cui voglio parlare è quello che non si vede, perché dietro ai post che appaiono ogni giorno sulla vostra bacheca su Facebook c’è tanto, tantissimo lavoro. Ci sono riunioni, email, appuntamenti personali rimandati perché bisogna coprire una fascia oraria o finire una recensione, e ancora notti e notti in bianco per preparare, revisionare e fare uscire il prima possibile il report di un evento. Ore e ore di lavoro, impegno e dedizione. Il nostro obiettivo è quello di portarvi le news più importanti e significative, il più velocemente possibile e senza trascurare la qualità. Non è uno spot, è un dato di fatto. Tutto questo non sarebbe però possibile senza l’amore per quello che si fa, ma soprattutto senza un gran lavoro di squadra.

C4C Meets the Web

Il flyer di C4 Comic Meets the Web

Per arrivare ad avere il team affiatato e rodato con cui lavoro oggi, siamo passati attraverso tante fasi. Molti sono entrati in redazione e altrettanto velocemente ne sono usciti, alcuni probabilmente risentiti e feriti nell’orgoglio. Perché su C4 Comic non c’è spazio per il singolo newser o per il redattore con manie di protagonismo. Non conta l’individuo, ma contano la squadra e il risultato finale, e se non sei in grado di seguire delle semplici indicazioni, o se pensi di essere il dono degli dèi alla scrittura e quindi fai come ti pare, allora ciao. È stato bellissimo, ma quella è la porta, grazie. Contano la qualità e l’importanza di ciò che scriviamo. Questo può sembrare un discorso banale ma, credetemi, non lo è affatto.

E se oggi riesco a vedere chiaramente la bontà del nostro lavoro e il continuo miglioramento in quello che scriviamo, è proprio perché abbiamo commesso i nostri errori, ne abbiamo fatto tesoro e siamo andati avanti. Insieme. Perché ognuno fa il suo lavoro con un orecchio teso all’ascolto, pronto a dare una mano se serve o ad accettare un suggerimento. Perché siamo tutti sulla stessa, bellissima, barca e possiamo andare lontanissimo ma solo se si sta insieme. E mai come oggi siamo stati uniti e innamorati di quello che facciamo.

Il banner di C4 Comic

Il banner di C4 Comic

E per me cosa vuol dire questo secondo compleanno di C4 Comic?

C4C News 01

Una delle prime news che ho scritto su C4C sull’Omnibus di Amazing Fantasy

Io sono orgoglioso di far parte di questa famiglia. E sono profondamente grato a Nicholas e Marco e a tutti gli altri redattori con cui condivido questa avventura. Perché scrivere sul blog mi ha permesso di vivere il fumetto da un punto di visita privilegiato, dove gli incontri con gli autori, le fiere e gli eventi, sono diventati un impegno e un po’ meno un divertimento, ma mi hanno permesso di entrare in contatto con editori, autori e case editrici in un modo che prima semplicemente non era possibile. E per me, che amo il fumetto, questo è un regalo prezioso. Ma non solo. La cosa più importante è che C4C mi ha messo in contatto con alcune parti di me che non conoscevo. Questa esperienza ha dato, e continua a dare, benzina alla mia voglia di scrivere, di leggere e di guardare al mio percorso personale con occhi diversi.

Cronache-Pianeta-morti

La mia prima recensione su C4C, il Dylan Dog di Bilotta

Due anni fa, quando una sera mi decidevo a mandare la mail alla redazione per propormi, ero molto eccitato. Non avevo nessuna idea di cosa fare della mia vita, e non potevo sapere che quella mail sarebbe stata una scintilla fondamentale nel mio percorso. Stavo accendendo un fuoco che avrebbe dato forma a una passione e lo stavo facendo piuttosto inconsapevolmente. Oggi so cosa voglio fare della mia vita, voglio scrivere e raccontare storie. Non so se ne sono capace, ma so che farò di tutto per riuscirci. Se non avessi mandato quella mail, se non facessi parte di questa redazione, probabilmente non lo avrei scoperto e mi sarei dato anima e corpo alla pastorizia. Che c’è mica niente di male, eh… Però credo che non sarei felice come lo sono ora.

Tanti auguri C4C, e grazie di cuore.

C4 Comic regalerà questo fantastico sketch di Marko Lankov, realizzato da Alex Agni per celebrare il secondo compleanno del nostro portale e firmato anche da Andrea Zio-P Poli, sceneggiatore di Cartoonist in the box, a un fortunato lettore.

C4 Compleanno 2015 - Marko Lankov by Alex Agni

Per partecipare al concorso, che finirà lunedì 7 dicembre 2015, basta davvero poco. Il fortunato vincitore verrà scelto tra tutti coloro che avranno:

  • Messo “Mi Piace” alla pagina di C4 Comic
  • Commentato la foto sulla nostra pagina Facebook scrivendo “Partecipo
  • Twittato questo articolo taggando @C4Comic e scrivendo “Partecipo
  • Commentato questo articolo scrivendo “Partecipo
  • Condiviso questo articolo sui social network taggando C4Comic

Chi farà tutte le operazioni descritte sopra avrà più possibilità di vittoria!

Marcello Bertonazzi

Newser e recensore milanese. Ha passato due terzi della sua esistenza a drogarsi di fumetti, libri e a collezionare dischi. Entra ed esce in continuazione dal tunnel delle serie tv. Pare purtroppo non ci sia più niente da fare. Felicemente irrecuperabile.

Potrebbero interessarti anche...