Gente d’altri tempi: una mostra tributo a Jannacci presso il Castello Sforzesco di Milano

Gente d’altri tempi.
Enzo Jannacci, nuove canzoni a colori

Mostra tributo al cantautore milanese tra fumetto, illustrazione e pittura
Sala conferenze della Raccolta delle stampe “A. Bertarelli
Castello Sforzesco di Milano
10 dicembre 2015 – 15 gennaio 2016
Asta delle opere: 1 febbraio 2016, ore 18.00
Porro & C. Casa d’aste – via Olona 2, Milano

claudio_sciarrone_mi-mi-la-la-mi-mi-la-lanUna mostra con più di 50 tavole illustrate dai principali fumettisti italiani, un’asta benefica, incontri e serate. Dal 10 dicembre (inaugurazione ore 18) al 15 gennaio, al Castello Sforzesco di Milano rivivono, con un intento solidale, i protagonisti delle canzoni di Enzo Jannacci. Dopo il grande successo della mostra “La mia gente. Enzo Jannacci, canzoni a colori” che richiamò nel 2013 a Wow-Spazio Fumetto di Milano migliaia di visitatori, le canzoni di Jannacci, infatti, tornano a rivivere. A colori e in grande formato.

Gente d’altri tempi. Enzo Jannacci, nuove canzoni a colori” è il titolo della nuova mostra curata da Davide Barzi e Sandro Paté, organizzata da Scarp de’ tenise Caritas Ambrosiana insieme con Comune di Milano e con il sostegno di Fondazione Cariplo, Etica Sgr e Wow-Spazio Fumetto. Un’iniziativa che intende onorare, ancora una volta, il grande artista milanese, ricordando come egli sia stato cantore, per mezzo secolo, della Milano e dell’Italia dei margini sociali, delle periferie geografiche ed esistenziali, di biografie sfortunate, stralunate, trascurate. La mostra raccoglie il contributo di più di cinquanta grandi fumettisti, illustratori e artisti italiani, ciascuno impegnato con una delle canzoni del vasto repertorio jannacciano. Più di cinquanta tavole originali e in grande formato faranno rivivere così i personaggi del cantautore milanese, in un pantheonstralunato di antieroi, cantati senza pietismi, con ironia e disincanto, eppure con una simpatia, un’umanità e uno spirito di accoglienza che tanto hanno da insegnare alla Milano e all’Italia di oggi.

silver_el_portava_i_scarp_del_tennisLe opere, tutte donate gratuitamente dagli autori, saranno poi battute dalla Casa d’aste milanese Porro & C. il prossimo 1 febbraio 2016, alle ore 18, presso la sede di via Olona 2 a Milano. I fondi raccolti saranno destinati all’accompagnamento sociale delle persone senza dimora e dei venditori della rivista Scarp de’ tenis. Il giornale di strada promosso da Caritas Ambrosiana, e sostenuto da Caritas Italiana, nella testata – e non solo – conserva un radicato spirito “jannacciano”, offrendo opportunità di lavoro, guadagno e reinserimento sociale a più di 150 persone senza dimora e in situazione di povertà, a Milano e in un’altra decina di città italiane.

La Raccolta delle Stampe “Achille Bertarelli” è un istituzione nata nel 1927 per la raccolta e la conservazione di documenti a stampa databili dal XV secolo ad oggi, che nel corso degli anni si è arricchita di opere con particolare riguardo alla grafica artistica, antica, moderna e contemporanea e a quella pubblicitaria, diventando nel tempo uno dei più importanti centri di valorizzazione della grafica in tutte le sue forme. Oggi la Bertarelli, grazie a numerose donazioni ed acquisti, conta circa un milione di esemplari e rappresenta un’istituzione forse unica al mondo per la varietà degli esempi che coprono tutti gli aspetti della storia dell’incisione, famosa oltre i confini nazionali, al pari del suo fondatore.

Scheda e info

sergio_staino_un_amore_da_50_lire

“Gente d’altri tempi. Enzo Jannacci, nuove canzoni a colori”

Inaugurazione : giovedì 10 dicembre 2015 alle ore 18,00
Date esposizione: dall’11 dicembre al 15 gennaio 2016
Sede: Castello Sforzesco – Sala conferenze della Raccolta “A.Bertarelli”

Ingresso libero

Orari: dal lunedì al venerdì – 9.00 / 17.30
sabato – domenica 14,00 / 17,30

Come arrivare: M1 (Cairoli); M1 M2 (Cadorna); M2 (Lanza); Tram linea 1-2-4-12-14-27; Autobus 50-57-58-61-94

Per informazioni:
Tel. +39 02 884.67778 – 63660

Fonte: www.milanocastello.itwww.comune.milano.it/museiemostre

Marco Rubertelli

Appassionato di fumetti e informatica. Dopo essere stato un fedele abbonato a Topolino per anni, un giorno, per caso, legge l'albo #224 di Dylan Dog, Sul filo dei ricordi, e inizia a leggere tutta la serie. Presto l'interesse si estende a qualunque tipo di fumetto, soprattutto graphic novel. Nel novembre 2013 fonda insieme all'amico Nicholas il portale C4 Comic.

Potrebbero interessarti anche...