J-Pop Maga: arrivano La Pomme Prisonnière, Disegna! – Kakukaku Shikajika e Re: Zero #3

J-Pop Manga, arrivano La Pomme Prisonnière, Disegna! – Kakukaku Shikajika e Re: Zero #3

Un viaggio nella Venezia onirica di di Kenji Tsuruta 

Il 5 aprile con l’etichetta J-Pop Manga arriva in libreria e fumetteria La Pomme Prisonnière di Kenji Tsuruta. Un nuovo volume unico, sorprendente e sensuale, da un rinomato autore già molto seguito in Italia

Il prossimo 5 aprile arriva in libreria e fumetteria con l’etichetta J-Pop Manga La Pomme Prisonnière. Un volume unico, sorprendente e sensuale, firmato da Kenji Tsuruta, mangaka già molto seguito anche in Italia.

La protagonista, Imari, è una ragazza che ama i gatti e passeggiare nuda. Tutto si svolge in una Venezia onirica dove la bruma nasconde vicoli in cui possono succedere i fatti più strani.

Jacopo Costa Buranelli, literary director di J-Pop Manga, dice:

La Pomme Prisonnière è un vero e proprio diario d’amore nei confronti di un’esperienza. Come se fosse un libro di poesia a fumetti, con lo stile di un mangaka esperto e talentuoso come Kenji Tsuruta, autore culto già per opere come Le memorie di Emanon. L’amore di Tsuruta è quello per Venezia, per i gatti, per le figure femminili un po’ adolescenziali, perse per un mondo onirico dove oriente e occidente si incontrano. E dove letteralmente vivono in simbiosi. L’erotismo che Tsuruta da sempre infonde nei suoi disegni si potrebbe definire un erotismo liquido e la Pomme Prisonnière ne è un compendio. Sempre a “filo d’acqua”, come suggerisce la traduzione del sottotitolo “hitahita” il suono onomatopeico giapponese di qualcosa che sta andando sott’acqua, nei primi capitoli.

Nel testo l’erotismo trascende il “genere”. È un fatto dato, naturale, come com’è il movimento del gatto tra le gambe nude della sua “coinquilina” perché di vera padrona non si parla mai. Buranelli continua:

Il gatto, questa “coinquilina”, assume il ruolo di un moderno Dionisio in stile manga, dove invece di Atene c’è Venezia, al posto del vino c’è il calvados che dà il nome al libro stesso e al posto delle pantere sacre di Bacco ci sono una miriade di gatti.

Ad arricchire l’edizione c’è una sezione a colori con tributi di autori del calibro di Hiroaki Samura, Katsuya Terada e Asumiko Nakamura.

Scheda tecnica
La Pomme Prisonnière
di Kenji Tsuruta
152 pagine in bianco e nero + colore
9,90 euro

Vincitrice dei premi Manga Taisho e Japan Media Arts Festival, quest’opera autobiografica in cinque volumi di Akiko Higashimura racconta il percorso intrapreso dell’autrice per coronare il suo sogno di diventare mangaka

Il prossimo 5 aprile arriva in libreria e fumetteria con l’etichetta J-Pop Manga Disegna! – Kakukaku Shikajika di Akiko Higashimura.

Vincitrice dei premi Manga Taisho e Japan Media Arts Festival, quest’opera autobiografica in cinque volumi racconta il percorso intrapreso dell’autrice per coronare il suo sogno di diventare mangaka.

Il titolo originale di Disegna! è Kakukaku Shikajika un’espressione particolare della lingua giapponese usata per omettere dettagli concreti all’interno di un racconto. Una sorta di “per motivi che non sto qui a spiegare“, quando si fa un elenco di avvenimenti e non farla lunga. Quindi perché Disegna! è il titolo italiano?

Jacopo Costa Buranelli, literary director di J-Pop Manga, spiega:

Perché questa autobiografia a fumetti della pluripremiata autrice Akiko Higashimura si concentra sull’essenza della propria esistenza: disegnare!

Il racconto di Higashimura parte molti mesi prima dell’inizio dell’accademia: dalla consapevolezza, molto adolescenziale, del suo talento fino alle prime bocciature agli esami; dai faticosi anni di “doppia vita” (impiegata di giorno, fumettista dall’incerto futuro di notte), fino ai primi successi.

Focus fondamentale di tutto il manga è l’incontro più importante della sua vita, quello con il suo insegnante Kenzo Hidaka, un burbero maestro che ripete ossessivamente un unico imperativo: Disegna! appunto. Buranelli continua:

Questo manga è una storia di formazione scritta e disegnata con un’ironia magistrale, la cifra stilistica dell’autrice stessa, capace di raccontare la sua storia rivolgendosi molto alle donne, ad altre autrici, a lettrici e a tutte le ragazze che scoprono dopo molte difficoltà il valore di un sogno. Non ha caso ha ottenuto il quinto posto nel sondaggio “top 20 manga per lettori femminili” di Kono manga ga sugoi! nel 2013 e 2015 e il settimo posto nel 2015 e il quarto posto del Gran Premio di Comic Natalie nel 2013. L’opera ha vinto inoltre, l’ottavo Manga Taishō e il Gran Premio del diciannovesimo Japan Media Arts Festival.

Scheda tecnica
Disegna! – Kakukaku Shikajika
di Akiko Higashimura
5 volumi
160 pagine in bianco e nero
7,90 euro

Re: Zero – Starting Life in Another World #3

Il 5 aprile con l’etichetta J-Pop Manga uscirà in libreria e fumetteria anche “Re: Zero – Starting Life in Another World #3”.

Nel terzo light novel del fenomeno Re: Zero, Subaru è di nuovo intrappolato in una sequenza di morti violente e resurrezioni da cui potrà liberarsi solo risolvendo i misteri che lo circondano.

Nella villa in cui lo ha portato Emilia si aggira un selvaggio assassino e il ragazzo può fidarsi solo di Beatrice, una misteriosa ragazzina che custodisce la biblioteca della casa e sembra esperta di maledizioni e stregoneria.

Ma la chiave di tutto potrebbe nascondersi nel rapporto tra le maid gemelle Rem e Ram…

Scheda tecnica
Re: Zero – Starting Life in Another World #3
di Tappei Nagatsuki e Shinichirou Otsuka
14 x 21 cm
288 pagine in bianco e nero con illustrazioni a colori
12,00 euro

Fonte: J-Pop.it

Marco Rubertelli

Appassionato di fumetti e informatica. Dopo essere stato un fedele abbonato a Topolino per anni, un giorno, per caso, legge l'albo #224 di Dylan Dog, Sul filo dei ricordi, e inizia a leggere tutta la serie. Presto l'interesse si estende a qualunque tipo di fumetto, soprattutto graphic novel. Nel novembre 2013 fonda insieme all'amico Nicholas il portale C4 Comic.

Potrebbero interessarti anche...