A caccia di storie: si chiude la prima edizione con la Fondazione Collodi e Lucca Comics & Games

Si chiude la prima edizione di “A caccia di storie
Il romanzo di Carlotta Cubeddu verso la pubblicazione

Si chiude con la scelta della storia di Carlotta Cubeddu la prima edizione di “A caccia di storie” – la speciale residenza artistica svoltasi per un’intera settimana nella magica Collodi con workshop e lezioni dedicate alla narrativa per bambini e ragazzi – organizzata da Fondazione Nazionale Carlo Collodi, Lucca Comics & Games e Book on a Tree. Scelta tra i progetti elaborati durante la settimana intensiva che si è tenuta lo scorso marzo a Collodi, Carlotta Cubeddu entra a far parte della scuderia di Book on a Tree: il suo romanzo verrà pubblicato da Edizioni Piemme nella nota collana Il battello a vapore nel corso del 2019.

L’annuncio è stato dato in diretta Facebook sui canali di Lucca Comics & Games e Book on a Tree durante il Salone internazionale del libro di Torino, da Emanuele Vietina (direttore generale di Lucca Crea), Chiara Fiengo (editor de Il battello a vapore) e Barbara Gozzi (editor di Book on a Tree).

Durante la settimana intensiva, che si è tenuta nella sede della Fondazione Nazionale Carlo Collodi (12-18 marzo), una decina di aspiranti scrittori, selezionati tra oltre 60, hanno partecipato a laboratori, lezioni frontali e masterclass per imparare a sviluppare progetti editoriali per ragazzi, con una squadra di docenti coordinati da Pierdomenico Baccalario, fondatore di Book on a Tree e autore tradotto in più di 20 lingue. Chiara Fiengo afferma:

La cosa che più mi ha colpito è stato il clima di collaborazione professionale che si è creato tra gli scrittori: segno che è stato fatto un grande lavoro che ha dato frutti per ognuna delle storie presentate.

Barbara Gozzi aggiunge:

Dall’incontro e il confronto tra i professionisti e i giovani talenti sono emersi guizzi di storie, idee e scritture diverse che ora possono continuare a crescere.

E, infatti, la storia non finisce qui. Diversi talenti hanno attirato l’attenzione, Book on a Tree ha già avviato concrete collaborazioni con alcuni di loro nell’ottica di formarli e accrescerne capacità, idee e opportunità. Per tutti i protagonisti del workshop la soddisfazione di una settimana di grande apprendimento, incentrata su tutti gli aspetti pratici della creazione di una storia, dall’idea iniziale fino alla pubblicazione finale. Emanuele Vietina, durante la diretta Facebook, ha detto:

L’esito di questa prima edizione è stata così di grande successo che lo ripeteremo. Dal 18 luglio racconteremo la seconda edizione di “A caccia di storie”, per continuare a scoprire futuri autori e realizzare così nuovi sogni avventurosi.

Pier Francesco Bernacchi, presidente della Fondazione nazionale Carlo Collodi, chiosa:

Collodi è un luogo che ispira la scrittura da quasi 200 anni. Il paesaggio e gli scenari (gli stessi che il giovanissimo Carlo Lorenzini/Collodi ammirava), il Parco di Pinocchio, la Biblioteca Collodiana, il lavoro di artisti ed architetti che scatenano l’immaginazione di chiunque giunga qui, creano un fascino che ha avvolto ispirando anche i nostri “cacciatori di storie”, che ringraziamo e ai quali auguriamo tanto successo. Per noi è anche l’inizio di una felice collaborazione con Lucca Crea e con Book on a Tree, con cui condividiamo esperienza e obiettivi legati alle narrazioni, alle immagini che raccontano, per un pubblico di tutte le età, in particolare per i bambini.

Fonte: LuccaComics&Games.it

Marco Rubertelli

Appassionato di fumetti e informatica. Dopo essere stato un fedele abbonato a Topolino per anni, un giorno, per caso, legge l'albo #224 di Dylan Dog, Sul filo dei ricordi, e inizia a leggere tutta la serie. Presto l'interesse si estende a qualunque tipo di fumetto, soprattutto graphic novel. Nel novembre 2013 fonda insieme all'amico Nicholas il portale C4 Comic.

Potrebbero interessarti anche...