Il poema del vento e degli alberi: J-Pop Manga pubblica l’opera che ha sconvolto il Giappone e mai pubblicata al di fuori del Paese

Il poema del vento e degli alberi: arriva l’opera che ha sconvolto il Giappone degli anni ’70 dando vita a un intero genere

Il 22 novembre J-Pop Manga porta in libreria e fumetteria il box da collezione de Il poema del vento e degli alberi, capolavoro di Keiko Takemiya. Un’opera rivoluzionaria e inedita al di fuori dal Paese del Sol Levante che ha dato vita genere Boy’s Love

Sud della Francia, è la fine del diciannovesimo secolo. Serge, figlio di un nobile francese e di una zingara, si trasferisce nel collegio maschile Lacombrade, dove lo attende l’incontro del destino: quello con il compagno di stanza Gilbert, un ragazzo bellissimo e diabolico.

Serge cerca di mostrare la retta via a Gilbert, che conduce una vita dissoluta fatta di rapporti ambigui con gli altri studenti, ma così facendo finisce per attirarsi le loro antipatie. Keiko Takemiya dice:

Non ho disegnato Il poema del vento e degli alberi pensando specificamente a un pubblico di giapponesi. Alla fine, i personaggi che ho disegnato sono europei, e penso che, probabilmente, a muoverli ci siano valori diversi da quelli dei giapponesi. La mia intenzione era di creare una storia con cui tutti potessero empatizzare, a prescindere dalla propria nazionalità.

L’autrice Keiko Takemiya è stata la fondatrice, insieme alla collega Moto Hagio, de “Il meraviglioso gruppo dell’anno 24“, uno storico collettivo che ha rivoluzionato il genere shojo manga negli anni ’70, trasformandolo da stereotipate novelle romantiche disegnate da autori uomini ai primi successi commerciali creati da donne, passando per temi come la sessualità, il genere, e introducendo concetti impensabili per la mentalità dell’epoca, spianando la strada alla concezione di manga che conosciamo oggi.

Dalle attività del “Gruppo 24” sono nati capolavori come Lady Oscar di Riyoko Ikeda, oltre al genere “Boy’s Love” (fumetti per ragazze a tema LGBT con protagonisti maschili), di cui Keiko Takemiya ha pubblicato le prime storie a fumetti mai commercializzate in Giappone: Il poema del vento e degli alberi è una di queste. Georgia Cocchi Pontalti, curatrice del progetto, dice:

Il poema è un’opera unica, che ha segnato un’epoca e dato vita a un intero genere. Abbiamo lavorato a stretto contatto con Takemiya Sensei, andando a trovarla all’Università Seika di Kyoto dove ricopriva la carica di Rettrice, e dopo tre anni di progettazione ora possiamo finalmente andare in stampa. Questa è un’opera che non può mancare nella collezione di tutti gli appassionati di manga, oltre che negli scaffali dei fan del genere Boy’s Love.

Il capolavoro di Keiko Takemiya dal 22 novembre arriva in Italia con J-Pop Manga in un box da collezione in dieci volumi, ciascuno con il proprio segnalibro da collezione.

Scheda tecnica
Il poema del vento e degli alberi box
di Keiko Takemiya
10 volumi – Serie completa
Formato – 12 x 16,9 cm brossurato con sovraccoperta
Pagine – 300 cadauno in bianco e nero + colori
Prezzo – 10,00 € cadauno

Fonte: J-Pop.it

Marco Rubertelli

Appassionato di fumetti e informatica. Dopo essere stato un fedele abbonato a Topolino per anni, un giorno, per caso, legge l'albo #224 di Dylan Dog, Sul filo dei ricordi, e inizia a leggere tutta la serie. Presto l'interesse si estende a qualunque tipo di fumetto, soprattutto graphic novel. Nel novembre 2013 fonda insieme all'amico Nicholas il portale C4 Comic.

Potrebbero interessarti anche...