La fine del mondo di qualcun altro: ManFont pubblica il nuovo libro di Giulio Mosca

Il nuovo libro di Giulio Mosca, l’illustratore fenomeno del web
La fine del mondo di qualcun altro

E se noi potessimo vedere e spiare ogni momento di un mondo lontano attraverso un social network? Se noi scoprissimo che questo mondo è in pericolo e non potessimo farci niente? Come reagiremmo? Queste e tante altre domande sono alla base del nuovo graphic novel di Giulio Mosca!

Una società alienata che osserva la vita degli altri invece che la propria sta per essere sconvolta da un cataclisma annunciato. Il mondo sta per finire, ma la domanda è: “il mondo di chi?“.

Presentato in anteprima a Lucca Comics & Games 2018, il nuovo graphic novel di Giulio Mosca è appena sbarcata in libreria ed è già entrata in classifica nei besteseller di narrativa a fumetti di Amazon!

Nel mondo di oggi esiste un nuovo social network, chiamato Tori, che permette di osservare gli abitanti di un pianeta parallelo, quasi interamente simile al nostro. E con cui non si può interagire. E quest’applicazione ha reso quasi schiavi tutti noi. Il Baffo, alter ego dell’autore, cerca di ribellarsi a tutto questo e trovare un senso alla propria vita, fatta di domande, paure e insoddisfazioni, spesso dovute all’età. Fino a scoprire che questo mondo parallelo è in pericolo. E questo pericolo si rifletterà anche sugli abitanti della Terra stessa. Riuscirà il Baffo a trovare se stesso, o si limiterà ad assistere impotente alla fine del mondo di qualcun altro?

L’autore
Giulio Mosca Classe 1991, è l’autore de “il Baffo”. Nasce a Genova ma si trasferisce a Torino all’età di 20 anni, dopo aver conseguito una borsa di studio allo IED (Istituto Europeo di Design) dove si laurea con una valutazione di 110/110 in graphic design. Comincia a lavorare come freelance già durante il percorsodi studi e nel 2014, poco dopo essersi laureato ed essere stato assunto come motion designer, si licenzia per fondare una startup nel settore grastronomico insieme ad altri due soci. Nel 2016 parte della società viene acquisita da Just Eat. Il personaggio del Baffo nasce proprio in quel periodo e poche settimane dopo è già virale. Nel novembre 2017 esce la sua prima graphic novel per ManFont, La notte dell’oliva, che diventa subito un best seller. A cui si aggiunge, nell’aprile 2018, la pubblicazione di Sublimi banalità quotidiane. Nel febbraio 2018 lascia il lavoro nella startup per dedicarsi interamente alla carriera di autore e creatore di contenuti per il web.

Fonte: ManFont.com

Marco Rubertelli

Appassionato di fumetti e informatica. Dopo essere stato un fedele abbonato a Topolino per anni, un giorno, per caso, legge l'albo #224 di Dylan Dog, Sul filo dei ricordi, e inizia a leggere tutta la serie. Presto l'interesse si estende a qualunque tipo di fumetto, soprattutto graphic novel. Nel novembre 2013 fonda insieme all'amico Nicholas il portale C4 Comic.

Potrebbero interessarti anche...