Coconino Press: ecco le novità di gennaio 2019

Le novità Coconino Press di gennaio 2019

Manu Larcenet
La leggenda di Robin Hood
Un’avventura rocambolesca di Robin Hood

Coconino Press pubblica Le avventure rocambolesche: una serie di “vite di uomini illustri” rivisitate in chiave fantastica con brillante umorismo da Manu Larcenet, maestro del fumetto francese, autore di Blast, Lo scontro quotidiano e Faremo senza

Dopo Freud, Van Gogh e Attila, è il turno di Robin Hood: l’eroe a metà tra storia e leggenda è invecchiato, soffre di Alzheimer e si interroga sulla sua missione. Ma lo sceriffo di Nottingham continua a dargli la caccia… Un fuoco di fila di gag esilaranti, mescolate ad amare riflessioni sul senso della vita: Larcenet ai massimi livelli.

Nelle “Avventure rocambolesche”, saga in cinque episodi ognuno indipendente dall’altro, Manu Larcenet si è divertito a rivisitare le biografie di alcuni celebri personaggi, portandoli “fuori contesto” e stravolgendoli con la sua prodigiosa immaginazione. Ne scaturiscono racconti divertenti e tormentati allo stesso tempo, che si inventano una Storia parallela per riflettere sulle fragilità umane e sulla nostra contraddittoria realtà.

Che si tratti di storia oppure di leggenda, Robin Hood è sempre ritratto come un aitante giustiziere abile nell’uso dell’arco, un bandito dal cuore grande che ruba ai ricchi per sfamare i poveri. Il Robin Hood di Larcenet, in questo quarto episodio delle sue Avventure rocambolesche, è invece un vecchietto sdentato e affetto dal morbo di Alzheimer, che dimentica regolarmente la sua missione costringendo il fido Little John a ricondurlo alla ragione a suon di bastonate. Lo sceriffo di Nottingham, con il cappello da cowboy e le pistole alla cintura, per riportare l’ordine nella foresta chiede l’aiuto di un vero professionista degli spazi selvaggi: e chi meglio del vecchio Tarzan, ritratto come un indomito pervertito? Seguiranno poi altre avventure: il ritorno di Frate Tuck, la ricerca di Lady Marian, un’incursione in una Nottingham City infestata da modernissime gang metropolitane… È sufficiente, per rendere l’idea del folle divertimento che vi aspetta?

Manu Larcenet ci regala un altro fumetto carico di brillante comicità e di dolente umanità.

Nelle Avventure rocambolesche, a partire da spunti comici, Larcenet vira sul terreno di un’irresistibile e poetica follia, offre al lettore sottili riflessioni e dimostra il suo straordinario eclettismo.
– Oscar Cosulich, L’Espresso

L’umorismo è una cosa seria. Larcenet ne ha abbracciato in  maniera sistematica tutte le forme, dal pastiche all’assurdo, dal nonsense allo slapstick, elaborando uno stile personale e insolente, delineando una visione del mondo fatalmente pessimistica.
– Le Figaro

Lispirazione e la spinta a fare fumetti me lha data Manu Larcenet.
– Zerocalcare

Novità
Fumetti Coconino Press – Fandango
Manu Larcenet
La leggenda di Robin Hood – Un’avventura rocambolesca di Robin Hood
Divisione Coconino Cult
Pagine: 48 a colori, formato 21,5 x 29 cm; volume cartonato
Prezzo: 16 euro
Uscita: gennaio 2019
ISBN: 9788876184109

L’autore
Manu Larcenet è nato nel 1969 a Issy-les-Moulineaux, vicino Parigi. Ha iniziato a pubblicare alla fine del 1994, nello stesso periodo in cui cantava in un gruppo punk, lavorando negli anni seguenti con tutti i maggiori editori francesi. Larcenet ha collaborato con diversi sceneggiatori; tra questi Jean-Yves Ferri, attuale scrittore di Asterix, con il quale ha realizzato i volumi della serie umoristica Ritorno alla terra. Ma è la sua attività di autore unico a decretarne il successo: il graphic novel Lo scontro quotidiano, Miglior libro al Festival di fumetti di Angoulême e Miglior libro straniero al Comicon di Napoli, la saga in quattro tomi Blast, Gran Guinigi a Lucca nel 2012, i due volumi de Il rapporto di Brodeck tratti dall’omonimo romanzo di Philippe Claudel, l’opera giovanile Faremo senza, tradotta in Italia da Zerocalcare, e la serie in cinque volumi Le avventure rocambolesche. Tutti i suoi libri sono pubblicati in Italia da Coconino Press.

Jirō Taniguchi
La ragazza scomparsa

Torna in una nuova edizione uno dei capolavori del “poeta del manga”: il più europeo tra i grandi maestri del fumetto giapponese.

Un emozionante noir d’autore, sempre in bilico tra detective story, introspezione psicologica e pura azione. Con un “investigatore privato” molto particolare, che ama i silenzi e i maestosi paesaggi della montagna ma si trova invischiato in una difficile indagine nei bassifondi della metropoli.

Shiga fa il guardiano di un rifugio sulle montagne giapponesi: ma dovrà abbandonare il suo ritiro per cercare la figlia del suo migliore amico, Sakamoto, scomparsa in uno dei quartieri più “caldi” della giungla urbana di Tokyo. Shiga deve fare i conti con una metropoli corrotta e decadente, e le tracce portano a un giro di prostituzione minorile d’alto bordo…

In questo noir d’autore Taniguchi continua a raccontare di uomini in lotta: ma questa volta la natura è quella urbanizzata, e l’uomo non combatte contro gli elementi, ma contro i suoi personali sensi di colpa e contro l’ostilità, la brama di denaro e di potere dei suoi simili. La voce fuori campo trascina il lettore dall’alto delle montagne dell’esilio di Shiga giù nell’inferno metropolitano, attraverso un’indagine che si sviluppa non tanto attraverso svolte narrative quanto per svolte emotive.

Jirō Taniguchi
Un cielo radioso

Torna in una nuova edizione uno dei capolavori del “poeta del manga”: il più europeo tra i grandi maestri del fumetto giapponese.

Il graphic novel che racchiude tutti i temi più cari a Taniguchi: la nostalgia, la possibilità di cambiare vita, la riflessione sul tempo che corre troppo veloce, il recupero dei sentimenti e dell’amore per le piccole cose.

Kazuhiro, un padre di famiglia 42enne, e il giovane motociclista Takuya si scontrano in un incidente stradale in una notte d’estate. L’uomo muore ma, per uno strano scherzo del destino, la sua coscienza si ritrova a prendere possesso del corpo del ragazzo sopravvissuto e a vivere una nuova vita nei suoi panni. Come una seconda possibilità offerta dalla sorte per rimediare ai suoi passati errori. Pian piano Kazuhiro si rende conto che questa trasmigrazione di anima è un dono, una seconda chance da non sprecare nei confronti della moglie e della figlia. Ma deve fare presto, perché la coscienza-memoria di Takuya sta lentamente riaffiorando…

Grazie ad autori come Taniguchi il graphic novel non ha nulla da invidiare alle altre arti, e sarebbe anzi giusto che accadesse il contrario.
– Goffredo Fofi, Il Messaggero

Un grande fumettista, seguace della ‘linea chiara’ che predilige eleganza, semplicità e classicismo dell’immagine. Con risultati straordinari e affascinanti.
– Il Sole 24 Ore

Taniguchi riesce ancora una volta a toccare le corde dell’emozione. I suoi fumetti accarezzano il cuore.
– Stradanove

Novità
Fumetti Coconino Press – Fandango
Jirō Taniguchi
La ragazza scomparsa
Divisione Coconino Cult
Pagine: 336 in bianco e nero, formato 17 x 24 cm
Prezzo: 19 euro
Uscita: gennaio 2019
ISBN: 9788876184147

Jirō Taniguchi
Un cielo radioso
Divisione Coconino Cult
Pagine: 312 in bianco e nero, formato 17 x 24 cm
Prezzo: 19 euro
Uscita: gennaio 2019
ISBN: 9788876184130

L’autore
Jirō Taniguchi, scomparso nel 2017 all’età di 69 anni, è stato uno dei grandi maestri internazionali della narrazione a fumetti. Autodidatta, esordì 22enne disegnando manga d’azione e storie hard boiled. Poi la svolta, nel 1985, con la saga in dieci volumi “Ai tempi di Bocchan”, minuziosa e appassionata ricostruzione storica della vita nel Giappone dell’epoca Meiji, a cavallo tra Ottocento e Novecento, su testi del romanziere Natsuo Sekikawa. Tra le sue numerose opere il poetico “Quartieri lontani”, il fantascientifico “Icaro”, in due volumi in collaborazione con il francese Moebius, e altri graphic novel come “Un cielo radioso”, “La montagna magica”, “L’uomo che cammina”, “Gli anni dolci” e la saga “La vetta degli dei”. Vincitore di premi internazionali a Lucca e Angoulème, disegnatore dallo stile elegante, raffinato e aperto alle influenze del fumetto occidentale, Taniguchi è venerato in Francia, dove nel 2011 fu nominato Cavaliere dell’ordine delle arti e delle lettere. Le sue storie sono avventure soprattutto interiori, nelle quali prevalgono la cifra della poesia e della malinconia, la narrazione dei moti più segreti del cuore, la riflessione sul rapporto tra uomo e natura e sullo scorrere del tempo.

Fonte: FandangoEditore.it

Marco Rubertelli

Appassionato di fumetti e informatica. Dopo essere stato un fedele abbonato a Topolino per anni, un giorno, per caso, legge l'albo #224 di Dylan Dog, Sul filo dei ricordi, e inizia a leggere tutta la serie. Presto l'interesse si estende a qualunque tipo di fumetto, soprattutto graphic novel. Nel novembre 2013 fonda insieme all'amico Nicholas il portale C4 Comic.

Potrebbero interessarti anche...