Be Comics 2019!: svelato il programma delle mostre

BE COMICS! 2019

Padova, Padova Fiere e altre sedi

23 marzo al 7 aprile 2019

Cartella Stampa ed immagini: www.studioesseci.net

Direzione della manifestazione: Arcadia Arte

Comunicato Stampa n. 3

Le grandi mostre di Be Comics!

al Centro Culturale Altinate San Gaetano

I grandi classici e le New Entry del settore

Il Centro Culturale Altinate San Gaetano, nel cuore storico di Padova, si conferma la location riservata alle mostre di Be Comics! 2019. Accogliendo un grappolo di importanti ed originali mostre che saranno aperte in occasione delle due giornate del Festival (23 e 24 marzo), ma che resteranno aperte gratuitamente al pubblico sino al 7 aprile. A questa sede si aggiungono altri spazi cittadini: lo Spazio Ognissanti, Al Buscaglione, la Libreria Minerva, la Libreria Limerick e la Libreria Zabarella.

Giunta alla terza edizione, Be Comics! propone un programma di ben dieci esposizioni dedicate al fumetto. Fra tavole e materiali originali, approfondimenti tematici, grandi autori e protagonisti dell’immaginario italiano e internazionale, BeComics 2019 pone l’attenzione sui maestri Attilio Micheluzzi e Bruno Cannucciari, ed esplorerà i nuovi confini del fumetto internazionale, con le prime mostre mai dedicate in Italia al nuovo fumetto d’autore cinese e alla scena creativa irachena, e con una selezione di progetti di eccellenza firmati sia da giovani che da affermati protagonisti del fumetto italiano contemporaneo.

Ecco il programma delle Mostre:

Il Titanic secondo Attilio Micheluzzi

Una grande avventura, una vicenda di gesti coraggiosi ma anche un dramma umano di proporzioni storiche. E una prova di eleganza grafica, sottile e poetica nonostante la sua tragica spettacolarità.

Nelle pennellate di Attilio Micheluzzi, tra i più grandi e premiati maestri del fumetto italiano nel mondo, la tragedia del Titanic acquista una speciale forza suggestiva. Fatta di volti e gesti di una pletora di passeggeri ossessionati dai propri interessi e meschinità – sentimentali, politiche, competitive – ma anche delle forme imponenti del mare e della nave. Tutti aspetti ritratti con la precisione e la capacità di sintesi di un disegnatore-architetto trasformatosi in narratore di un’umanità nevrotica, sullo sfondo dei grandi cambiamenti della Storia.

La mostra dedicata al suo Titanic (Edizioni NPE) che racconta la tragica vicenda, nel 1912, del naufragio più celebre della storia, sarà un’occasione unica per vedere oltre trenta tavole, appositamente selezionate da Be Comics!, in cui emerge tutta la preziosa cura nel disegno di Attilio Micheluzzi, con i suoi neri netti e taglienti ed i suoi bianchi abbacinanti.

Luogo e date: Spazio Ognissanti 33, dal 10 al 25 marzo 2019

*

Kraken: mostri del mare, mostri della mente

Kraken (Edizioni Tunuè) è un graphic novel avventuroso tra i più affascinanti e ricchi di mistero offerti dal fumetto italiano degli ultimi anni. Un racconto introspettivo e allo stesso tempo un romanzo d’azione e di atmosfera. Ma anche un progetto artistico trasformativo nella carriera di due talenti del fumetto umoristico della tradizione popolare – Bruno Cannucciari con Lupo Alberto e Pagani con la satira del Vernacoliere – che con Kraken ha avviato nuove direzioni, conducendoli al centro del panorama contemporaneo: Dylan Dog per Pagani e l’atteso Il Confine per Cannucciari.

La mostra raccoglierà oltre trenta di tavole dal libro, accompagnate da materiali di lavorazione – schizzi e disegni preparatori – nel segno denso e avvolgente di Cannucciari, ispirate dal suggestivo mix di avventura e orrore tratteggiato da Pagani.

Luogo e date: Spazio Ognissanti 33, dal 10 al 25 marzo 2019

*

Post Pink, il corpo della donna

Una generazione di giovani autrici racconta il corpo femminile, al femminile.

Nove autrici, nove parti del corpo femminile da raccontare, esplorare e illustrare, sotto prospettive e sguardi moderni e contemporanei. Che nel fumetto italiano trovino ampia espressione diverse voci femminili è ormai un fatto, che trova una compiuta affermazione generazionale nell’antologia Post Pink pubblicata da Feltrinelli.

Con storie brevi di Fumettibrutti, Sara Menetti, Alice Milani, Margherita Morotti, Sara Pavan, Cristina Portolano, Silvia Rocchi, Alice Socal e Margherita Tramutoli, Post Pink mette al centro un gruppo di talenti femminili di punta del fumetto italiano odierno. Un’occasione per scoprire alcune delle migliori giovani voci del fumetto d’autore di domani.

Luogo e date: Centro culturale Altinate San Gaetano, via Altinate 71, dal 23 marzo al 7 aprile 2019

*

Manhua, alla scoperta del fumetto cinese

L’altra faccia del fumetto orientale: il fumetto d’autore cinese.

Se la presenza del fumetto giapponese in Italia è una certezza da ormai decenni, quello cinese comincia ad affermarsi solo negli ultimi anni, con graphic novel di autori che spesso si sono formati lavorando e studiando nel Vecchio Continente.

La presenza di un autore ospite speciale direttamente dalla Cina – il cui nome sarà rivelato nei prossimi giorni – sarà occasione di incontro per mettere a fuoco il fumetto cinese nelle sue varie forme.

La mostra è un excursus sui migliori fumetti cinesi tradotti nel nostro paese, un viaggio affascinante – e ancora ricco di lacune da colmare – che passa per le tavole di Zuo Ma, Zao Dao, Golo Zhao, Nie Jun, Zhao Ze, Li Kunwu, Chihoi e altri ancora. Con testi introduttivi che raccontano il percorso artistico dei vari autori, la mostra vuole introdurre i lettori a una scena fumettistica ancora distante ma che sta progressivamente affermandosi anche in Italia.

Luogo e date: Centro culturale Altinate San Gaetano, via Altinate 71, dal 23 marzo al 7 aprile 2019

*

Saluti dalla fine del mondo

Dopo quindici anni di lavoro, il duo di autori padovani Lise & Talami, rari rappresentanti della tradizione più anarcoide del fumetto comico italiano, ha realizzato il suo libro più folle e complesso, Il futuro è un morbo oscuro, dottor Zurich (Becco Giallo).

Una storia fantascientifica completamente fuori dai canoni tradizionali, raccontata nello stile surreale e quasi dadaista che contraddistingue i due autori.

In una steppa russa priva di riferimenti realistici, una strana malattia colpisce gli abitanti di un villaggio. Riuscirà il Dottor Zurich a fermare un morbo sconosciuto che, peraltro, si scopre provenire dal futuro?

Grazie a una selezione di tavole e di work in progress da questo inventivo graphic novel, ci si perderà in un mondo imprevedibile, immaginato con eclettismo da narratori che con pochi tratti riescono ad offrire una esperienza tanto originale quanto disorientante.

Luogo e date: Centro culturale Altinate San Gaetano, via Altinate 71, dal 23 marzo al 7 aprile 2019

*

C’è fumetto in Iraq?

La prima esposizione italiana di fumetti realizzati in Iraq: in mostra una selezione di lavori del collettivo Mesaha Comics di Baghdad e del Karge Comic Studio di Sulaimaniyah.

Le esposizioni e pubblicazioni dedicate alla scena emergente del fumetto arabo hanno cominciato solo recentemente a circolare in Europa. Padova testimonia da un punto di vista privilegiato il consolidarsi di questa nuova generazione di autori del Medio Oriente. Be Comics! ospiterà infatti Shirwan Can, figura cardine del nascente fumetto iracheno, animatore culturale di un movimento in completo fermento, insieme all’autrice Chawan Miganned Muhealddin.

Luogo e date: Centro culturale Altinate San Gaetano, via Altinate 71, dal 23 marzo al 7 aprile 2019

*

Le terre dei giganti invisibili

Uno dei debutti più sorprendenti del fumetto italiano recente: l’opera di Giada Tonello, un graphic novel immaginifico, cosmico e misterioso.

Le terre dei giganti invisibili (Edizioni BD) è il primo graphic novel della giovane Giada Tonello (Camposampiero, 1994); un lavoro che le è valso il primo premio al Project Contest 2017 di Lucca Comics & Games.

Il libro, magistralmente illustrato con mezzi toni in grafite, è un racconto (muto) che porta in un modo ancestrale, abitato da affascinanti creature antiche e mitologiche. Una storia ricca di simboli e allegorie, che fonde il pericoloso viaggio di un titano di roccia alla ricerca di sé stesso e di un luogo che gli possa appartenere, con le scene di più ordinaria quotidianità di una normale bambina dei giorni nostri.

Chi siamo? Cosa possiamo diventare? In cosa consiste la ciclicità della vita? Domande eterne, cui Tonello, con grande maturità e abilità grafica, suggerisce risposte enigmatiche.

Luogo e date: Libreria Minerva, via del Santo 79, dal 23 marzo al 7 aprile 2019

*

Iron Kobra di Officina Infernale

Guerra fredda, scienziati pazzi, minacce globali, DMT, complotti, sorelle di satana, illusioni, basi segrete, MK-Ultra, occultocrazia, mass media, perdita d’identità, antichi rituali… questo e molte altre follie ancora nel nuovo libro di Officina Infernale (scritto da Akab) per Progetto Stigma / Eris Edizioni.

L’eclettico artista padovano Officina Infernale – al secolo Andrea Mozzato – presenta il suo nuovo lavoro – Iron Kobra con una mostra esclusiva di tavole realizzate appositamente (originariamente lavorate in digitale e qui riprodotte con tecniche analogiche) per essere esposte in questa occasione.

Luogo e date: Al Buscaglione, via Marsala 50, dal 23 marzo al 7 aprile 2019

*

Haxa di Nicolò Pellizzon

Nicolò Pellizzon, autore dal gusto visionario, romantico e pop, è al lavoro su Haxa (Bao Publishing), una lunga e ambiziosa serie, una tetralogia techno-fantasy che riprende la contrapposizione tra elementalisti e goethiani, esplorando i temi dell’amicizia, della fiducia in sé stessi e negli altri, della comprensione della natura del mondo.

Costruendo mondi e scenari fantastici, passando per una mitologia allo stesso tempo moderna e senza tempo, Pellizzon rende il mondo di Haxa vibrante di verosimiglianza, pur essendo lontanissimo dalla realtà, in un tour de force ipercromatico.

Luogo e date: Libreria Limerick, via Aspetti 13, dal 23 marzo al 7 aprile 2019

*

100 serie tv viste da Giacon

Ed è subito serial (Panini Comics) di Massimo Giacon – fumettista e designer padovano dalla carriera pluridecennale – è un libro che parla di serie televisive, ma non solo!

Con il suo caustico umorismo, Giacon interpreta a fumetti le migliori serie televisive di sempre, sottolineandone punti di forza ma anche ossessioni, assurdità e fallimenti. Con una selezione di queste 100 storie, ripercorriamo in una mostra il suo – e nostro – viaggio nel piccolo schermo.

Luogo e date: Libreria Zabarella, via Zabarella 80, dal 23 marzo al 7 aprile 2019

Aggiornamenti e ulteriori informazioni: www.becomics.it

Pietro Badiali

Nato e cresciuto con Batman-The Animated Series ed i film di Tim Burton mi approccio ai fumetti anche grazie ai supereroi. Alla 150esima resurrezione decido di lanciarmi anche in altri campi. Ora sono un onnivoro: manga, graphic novel, BD, comics...l'importante è la qualità.

Potrebbero interessarti anche...