Cartoon Club 2019: Antonio Lapone firma il manifesto del festival

Antonio Lapone firma il manifesto di Cartoon Club 2019

L’elegantissimo stile dell’illustratore di caratura internazionale crea una Wonder Woman haute couture
Dal 13 al 21 luglio a Rimini la 35a edizione del festival del cinema d’animazione, del fumetto e dei games

È firmato da Antonio Lapone, elegantissimo grafico, illustratore e fumettista di caratura internazionale, il manifesto della 35a edizione di Cartoon Club, il festival del cinema d’animazione, del fumetto e dei games in programma a Rimini dal 13 al 21 luglio. Il suo caratteristico stile espressivo, ispirato alla Ligne claire, con linee nette precise, ha dato vita per Cartoon Club a una Wonder Woman incredibilmente chic. La supereroina diventa quasi un figurino di moda indossando il suo inconfondibile bustier insieme a lunghi pantaloni, décolleté dal tacco a stiletto, cappello e foulard, mollemente adagiata su una poltroncina a forma di “R” che richiama Rimini.

Le radici grafiche di Antonio Lapone, nato a Torino nel 1970 e belga d’adozione, traggono la loro linfa proprio dalle creazioni pubblicitarie, dalle affiches dei disegnatori e dai bozzetti di moda. E non a caso ha studiato le composizioni grafiche di Marcello Dudovich, uno dei padri del manifesto pubblicitario italiano moderno, autore del celebre “Delfino rosso”, disegnato per la fiera campionaria e la mostra d’arte svoltesi a Rimini durante la stagione balneare 1922.

Lapone, molto noto anche in ambito francofono, sarà tra gli ospiti della 35a edizione di Cartoon Club dal 18 al 21 luglio e il festival lo omaggerà con una mostra personale. Grafico pubblicitario prima di essere un disegnatore, il lavoro di Antonio Lapone spazia dalle illustrazioni su carta alle tele e ai fumetti. Artista plurale, crea immagini, serigrafie, quaderni di schizzi e portfolio in parallelo. Molte pagine di riviste degli anni ’50 e ’60, un mondo di eleganza e composizioni grafiche, sono per lui una fonte inesauribile di ispirazione. Qualunque sia il mezzo, le parole d’ordine che caratterizzano il suo mondo sono la ricerca della composizione e l’eleganza del segno.

Fonte: www.fucina798.com

Marco Rubertelli

Appassionato di fumetti e informatica. Dopo essere stato un fedele abbonato a Topolino per anni, un giorno, per caso, legge l'albo #224 di Dylan Dog, Sul filo dei ricordi, e inizia a leggere tutta la serie. Presto l'interesse si estende a qualunque tipo di fumetto, soprattutto graphic novel. Nel novembre 2013 fonda insieme all'amico Nicholas il portale C4 Comic.

Potrebbero interessarti anche...