A Nerd Show: comics, videogames e cultura pop

Torna per il terzo anno consecutivo l’irrinunciabile appuntamento dedicato al fumetto, al gioco, al videogioco e ai fenomeni del web organizzato da BolognaFiere. L’8 e il 9 febbraio i padiglioni del Quartiere fieristico si tingeranno di tutti i sorprendenti e inaspettati colori del mondo nerd. Oltre 250 celebrità saranno ospiti della manifestazione: tra loro gli youtuber Space Valley, che hanno conquistato più di 850 mila iscritti ai loro canali online proponendo un originale e divertente talk show. I grandi interpreti delle sigle dei cartoni animati: sabato Giorgio Vanni, domenica Cristina D’Avena con i Gem Boy, pronti a divertire i ragazzi di ieri e quelli di oggi. Ben 120 autori italiani e internazionali impreziosiranno poi l’artist alley, rendendola la più grande e ricca d’Italia. I visitatori potranno farsi incantare dalle monumentali costruzioni di mattoncini, o divertirsi grazie alle 500 postazioni dell’area gaming che sarà teatro di elettrizzanti sfide a colpi di joypad.

Anche quest’anno il Quartiere fieristico di Bologna si trasformerà nel centro nevralgico del mondo nerd. Giunta alla sua terza edizione Nerd Show è sempre più grande e ricca, ben 4 padiglioni per 34mila metri quadrati, così che i visitatori possano uscire dall’ordinario e perdersi nello straordinario, passeggiando tra supereroi e personaggi dei cartoni animati, divertendosi nelle aree a tema e lasciandosi tentare dalle migliaia di gadget in vendita negli oltre 10mila metri quadrati di mostra mercato. Più di 250 ospiti italiani e internazionali, un centinaio di eventi e 10 palchi continuamente animati contribuiranno a rendere ancora più poliedrica una manifestazione che diverte intere famiglie, bambini, ragazzi e adulti, intrattenendo in egual misura gli appassionati e gli assoluti neofiti del mondo nerd.Nerd Show unisce le generazioni grazie a una serie di attrattive e contenuti adatti a tutte le età. Genitori e figli potranno ammirare insieme le costruzioni monumentali di mattoncini, ascoltare le sigle dei cartoni animati cantate dai loro interpreti originali, giocare ai videogiochi del passato ea quelli più recenti.

Roberto Diglio

Sceneggiatore e, prima di tutto, accanito lettore di fumetti. Ho frequentato la Scuola Internazionale di Comics, progetto e scrivo molteplici fumetti, studio storia e analisi della nona arte. Ogni tanto dormo e sogno di diventare un autore famoso tanto da farmi insultare da quei maledetti recensori. Nel frattempo recensisco.

Potrebbero interessarti anche...