Collezionismo: Alika

AVVENTURE STELLARI

366b69d5a2be3152ac571d6c0b4cf068_XLAlika ha l’aspetto di una avvenente creatura, una donna dalle fattezze praticamente perfette ed ha una spiccata propensione all’arte amatoria. Il suo pianeta di origine è Asbur ed è proprio da lì che ha inizio il suo viaggio verso la Terra, viaggio durante il quale la sua spiccata sensibilità la condurrà a mettersi al servizio dei più sfortunati e bisognosi di aiuto e contestualmente invischiata in avventure dai risvolti fantasiosi e imprevedibili. La completa libertà narrativa ci conduce oltre le galassie, tra i satelliti più sconosciuti, al di là dei soli dell’universo, il tutto condito da una piacevole struttura scenica che rende visibile e tangibile la moltitudine di personaggi che la nostra eroina incontra.

alika13-2Le fattezze di Alika ricalcano la fisicità della matrona americana che il nostro cinema ha principalmente sottolineato nel tempo, restituendoci nell’immaginario forme importanti e un carattere deciso e smaliziato. Una nota a parte va assegnata ai volti dei personaggi che intervengono nelle saghe, infatti sono spesso ispirati ai volti noti della politica del periodo, dettaglio che rende divertente l’ambientazione e che carica ulteriormente ogni storia di suggestione. Nel numero 14 appaiono addirittura i componenti del quartetto di Liverpool: i Beatles. La casa editrice che cura la serie è “Attualità Periodici” per i testi di Alessandro Pascolini i disegni di Giorgio Chiapperotti (George Gish), Angelo Todaro (Paul Bennet), Umberto Sammarini (U.Sam) e le copertine di Franco Picchioni (P. Franco) e Franco Verola.


ALIKA IL THRILLING DELLO SPAZIO. N.1 – Il Pianeta Giallo.
ALIKA IL THRILLING DELLO SPAZIO. N.4 – Sole Perduto.
FANTAX N.11 – COFEDIT [CP35]
ISPETTORE GORDON SCHOTT N.14 COFEDIT [CP31]
ISPETTORE GORDON SCHOTT N.17 COFEDIT [CP29]

Riccardo Lucchesi

Tutto ha avuto inizio un giorno del 1988; ho comprato il numero 18 di Dylan Dog, Cagliostro! e non ho più smesso. Dylan ancora si trascina stanca, ma nel frattempo mi sono lasciato prendere la mano e ho invaso casa/e, non solo di fumetti ma ci ho messo un po' di sogni, di ricordi, di momenti, insomma ho misurato la mia vita tra pubblicazioni settimanali e mensili. E ora sono qua a scriverne per ricordarmi che ho fatto semplicemente la cosa giusta

Potrebbero interessarti anche...

Lascia un commento