Collezionismo: Diabolik #1 – Il re del terrore

111Diabolik nacque dalla felice intuizione di Angela Giussani, che osservando ogni giorno i pendolari della stazione Cadorna di Milano capì che un fumetto in formato tascabile sarebbe stato utilizzato facilmente per poi essere comodamente riposto in tasca. Osservò i gusti dei fruitori, notando un certo interesse per i libri gialli e per il personaggio di Fantomas. Dette vita così ad un antieroe, un ladro in calzamaglia nera che con ogni mezzo, lecito o illecito ottiene tutto ciò che vuole. La tematica violenta, gli omicidi, la morale feroce, la condotta da criminale, portarono non pochi problemi alla casa editrice, che comunque ne uscì sempre vittoriosa dando vita ad un successo durato oltre 50 anni, premiato da un pubblico affezionatissimo.


DIABOLIK (1): Il re del terrore
DIABOLIK (2): L’inafferrabile criminale
Diabolik Edizione limitata
Diabolik, Chi Sei?
Diabolik – Il librone nero

Riccardo Lucchesi

Tutto ha avuto inizio un giorno del 1988; ho comprato il numero 18 di Dylan Dog, Cagliostro! e non ho più smesso. Dylan ancora si trascina stanca, ma nel frattempo mi sono lasciato prendere la mano e ho invaso casa/e, non solo di fumetti ma ci ho messo un po' di sogni, di ricordi, di momenti, insomma ho misurato la mia vita tra pubblicazioni settimanali e mensili. E ora sono qua a scriverne per ricordarmi che ho fatto semplicemente la cosa giusta

Potrebbero interessarti anche...

Nessuna risposta

  1. 29 ottobre 2015

    […] inviato nel tuo negozio? Elia Bonetti, autore parmigiano che ha disegnato per Astorina (Diabolik), Star Comics e Marvel (Capitan America, Fear […]

  2. 24 febbraio 2016

    […] storia, a novembre 2015 la casa editrice Astorina ha pubblicato una nuova testata, “altra” da Diabolik: DK. Per raccontare l’evoluzione dello storico personaggio sono state recuperate dagli archivi […]

  3. 24 maggio 2016

    […] prima storia, Il re del terrore, viene esposta nelle sue tre versioni mostrate attraverso le tavole e gli albi originali. La prima […]

Lascia un commento