Collezionismo: Oltretomba

OLTRETOMBACOLORE023Riuscire a fare ordine tra le numerosissime uscite di questa testata non è cosa immediata, ma con un po’ di pazienza e buona volontà se ne può venire a capo. Il primo numero vede la luce un giorno di giugno dell’ormai lontano 1971; dopo diversi anni saranno oltre 500 le storie inedite realizzate per le innumerevoli testate al seguito di Oltretomba. Il buon riscontro raccolto in patria varca i confini trovando consensi fino in Francia, Spagna e Germania. Fumetto d’impianto horror, del quale ricalca e sottolinea il più banale stereotipo, non è affatto difficile imbattersi in vampiri, non morti o scienziati pazzi, il tutto annaffiato da un tono di stampo erotico che sboccia in situazioni al limite della pornografia. Si alterneranno oltre cinquanta artisti diversi e alcuni studi grafici alla realizzazione tavole, di grande richiamo e degne di nota davvero le copertine. Passati gli anni d’oro nel decennio dei ’70 l’interesse si affievolisce e come una nuova Pompei cade tutto nel dimenticatoio (come del resto quasi tutto il fumetto erotico), per essere riscoperto a furore di popolo solo pochi anni fa.

Oltretomba è targato Ediperiodici, ha una cadenza mutevole di uscita, per certi periodi è settimanale e poi mensile, vedono la luce diverse serie che tra inediti e ristampe e raccolte lanciano al collezionista esigente una sfida al limite della follia.

Brevemente le collana di Oltretomba si possono riassumere in questo modo:

– Oltretomba: 1/300 dal giugno 1971 al settembre 1986

– Oltretomba colore: 1/80 dal novembre 1972 all’agosto 1979

– Oltretomba gigante: 1/115 dal giugno 1973 al gennaio 1983

– Le ristampe di Oltretomba:

– I capolavori di Oltretomba: 1/9 dal novembre 1978 al febbraio 1980

– Oltretomba collezione: 1/83 dal gennaio 1977 al dicembre 1983

– Oltretomba nuova serie: 1/19 dal giugno 1990 al dicembre 1993

+ 9 supplementi fuori serie


Oltretomba N.1: I morti viventi
OLTRETOMBA GIGANTE N.63
OLTRETOMBA GIGANTE N.101
OLTRETOMBA N.99
OLTRETOMBA GIGANTE N.104

Riccardo Lucchesi

Tutto ha avuto inizio un giorno del 1988; ho comprato il numero 18 di Dylan Dog, Cagliostro! e non ho più smesso. Dylan ancora si trascina stanca, ma nel frattempo mi sono lasciato prendere la mano e ho invaso casa/e, non solo di fumetti ma ci ho messo un po' di sogni, di ricordi, di momenti, insomma ho misurato la mia vita tra pubblicazioni settimanali e mensili. E ora sono qua a scriverne per ricordarmi che ho fatto semplicemente la cosa giusta

Potrebbero interessarti anche...

Lascia un commento