Report: Più libri più liberi 2015

ANNO NUOVO LIBRI NUOVI

più libri più liberi logoPer il secondo anno di fila C4 Comic torna a Più libri più liberi, la fiera della piccola e media editoria che si svolge annualmente a Roma. Di nuovo, a ospitare l’evento, l’ampio Palazzo dei Congressi; due piani interamente dedicati a stand, workshop e sale conferenze.
In quanto parte della redazione di un sito di informazione fumettistica, tengo a evidenziare un elemento  in particolare: già dalla scoperta del programma e degli espositori, infatti, era chiaro che la presenza del fumetto in questo quattordicesimo appuntamento con Più libri si sarebbe fatta sentire ancora più che nelle passate edizioni. Alle ormai consolidate presenze di editori come Bao Publishing, Tunué, Coconino, BeccoGiallo, IFIX, Bel-Ami Edizioni e Round Robin Editrice si sono quest’anno aggiunti i nomi di RW Edizioni, Eris Edizioni, Comicon Edizioni e Magic Press. Se anche per questi ultimi l’esperienza in una fiera libraria di varia sia stata positiva, probabilmente, lo scopriremo dalla loro eventuale presenza il prossimo anno.

più libri più liberi vista dall'alto Ma andiamo con ordine. La location, ormai da anni, serve egregiamente al suo scopo. L’enorme sala centrale e il primo piano sono gli ambienti maggiormente a prova di folla, anche nei giorni festivi. Anche per quanto riguarda i corridoi laterali, più stretti e facilmente soggetti all’ingorgo, resta mediamente valida la precedente affermazione, salvo in casi eccezionali (giorno festivo + pausa pranzo + dintorni del bar). Per chi ha la possibilità, è sempre meglio raggiungere il Palazzo dei Congressi con i mezzi, dal momento che la ricerca del parcheggio per l’automobile può spesso risultare problematica, tanto nei giorni feriali quanto nei festivi. Il costo del biglietto d’ingresso resta assolutamente abbordabile (7 €), anche considerando quanto è facile accedere ai requisiti per il biglietto convenzionato (5 €). Evidente inoltre la volontà da parte dell’organizzazione di agevolare l’accesso ai giovani (biglietto ridotto fino a 18 anni), alle famiglie con figli e alle scolaresche (ingresso gratuito per bimbi fino ai 10 anni). La fiera, a meno di voler seguire conferenze o eventi programmati su diversi giorni, è tranquillamente visitabile in un’unica giornata.

PER AMORE DEI LIBRI

Schermata 2015-12-09 alle 20.41.16Anche quest’anno Più libri più liberi ha cercato di ravvivare per qualche giorno l’ambiente dell’editoria romana (ma italiana, in generale). Il fatto che sempre più case editrici fumettistiche scelgano di partecipare a una manifestazione “di varia” (scegliendo, in alcuni casi, perfino di non partecipare ad alcune fiere “di settore“) è un dato interessante che, sebbene possa essere interpretato in più di una maniera, non può che evidenziare la volontà, da parte di editori e autori, di far arrivare il fumetto a un pubblico più ampio rispetto a quello consueto delle edicole o delle sole fumetterie. Queste ultime, infatti, sebbene sorreggano sulle proprie spalle una fetta più che significativa del mercato della nona arte e salvo casi eccezionali, vengono ancora troppo spesso guardate con sospetto, come antri oscuri piene di adolescenti, supereroi e giornaletti.

Ho avuto modo di partecipare solo a una manciata delle tantissime e diversissime conferenze, rimanendo in fin dei conti soddisfatto da tutte. In particolare è stato interessante scoprire, nella conferenza dedicata all’andamento annuale del mercato librario, che nel 2015 il settore del fumetto è ancora in crescita e che ben il 77% delle pubblicazioni di narrativa illustrata è rappresentato da piccoli e medi editori. Sempre per restare in tema di nona arte e per non sforare nelle conferenze dedicate alla letteratura o all’editoria in generale, estremamente affascinante è stata la chiacchierata tra Christian Raimo e Manuele Fior, in occasione della presentazione dell’ultimo volume realizzato dall’artista parigino d’adozione, Le variazioni d’Orsay. Un’intervista molto personale, a tratti intima e a tratti tecnica, ma sempre avvincente.

… E IL PROSSIMO ANNO?

20151204_131801Certamente C4 Comic parteciperà nuovamente con entusiasmo alla prossima edizione di Più libri più liberi, che si tratti di me o di un altro membro della redazione poco importa. L’importante è far crescere questo ambiente pacato ma culturalmente fervente che attira ogni anno più persone, permettendo così anche a chi è a digiuno di linguaggi particolari come quello del fumetto di entrare in contatto con ogni tipo di realtà editoriale.
Inoltre, se la sempre più ampia partecipazione di editori di fumetti a questo tipo di eventi può aiutare a scardinare gli ancestrali pregiudizi di parte della popolazione nei confronti del mondo della nona arte, beh… ben vengano le fiere dei libri!

Marzio Petrolo

Appassionato e lettore di fumetti da più di un decennio. Affamato di fumetti intelligenti, bizzarri, magici, ermetici o almeno esoterici. Debitore a vita di Neil Gaiman e della sua prosa.

Potrebbero interessarti anche...

Lascia un commento