Report: Napoli Comicon 2018, tra celebrazione e novità

Luogo Napoli, Mostra d’Oltremare
Data 28, 29 e 30 aprile, 1 maggio
Prezzo del biglietto Biglietto giornaliero intero: 11 € + prevendita, Abbonamento 4 giorni: 24 € + prevendita.
Games https://www.comicon.it/gamecon/
Sito web ufficiale https://www.comicon.it/

2018: COMICON, VENT’ANNI DOPO.

Il fumetto è tutto. Il cinema è tutto. I videogames sono tutto. L’intrattenimento è tutto.

L’attesa per la XX edizione del Napoli Comicon era tanta; il 2018 è stato un punto d’arrivo lungo vent’anni in cui il mondo del fumetto si è trasformato, ha cambiato pelle e si è adattato benissimo ai tempi e alle nuove generazioni.

Le celebrazioni spesso portano dietro una lunga coda di malinconia e nostalgia, per questo motivo si rischiava di creare una manifestazione per chi ha il cuore tenero e vuole rivedere i propri anni migliori attraverso mostre, conferenze e ospiti. Per fortuna, non è stato così.

L’atmosfera che si è respirata per i quattro giorni di fiera è stata quanto di più attuale possibile. Il Comicon non è più la piccola manifestazione nata da un’associazione culturale che parla solo agli appassionati del fumetto e agli addetti del settore. La XX edizione è stata rappresentativa di un mondo dell’intrattenimento che ha molteplici voci, numerosi vesti che sono lontane ma riescono ad incrociarsi continuamente.

I numeri raggiunti parlano chiaro, sono risultati da record: 150.000 visitatori, più di 300 ospiti, circa 600 eventi realizzati tra fumetti, cinema, serie tv, videogiochi, giochi di ruolo e performance live, oltre 350 espositori per un’area di oltre 85.000 mq distribuiti tra 8 padiglioni, spazi esterni della Mostra d’Oltremare, il Teatro Mediterraneo  e l’ETES Arena Flegrea.

La sensazione che si è avuta passeggiando nelle aree espositive o nei giardini, dove i Cosplayer dominano da sempre la scena, è stata di una godibilità maggiore di ogni spazio. La motivazione è semplice: per la prima volta, da quando la fiera ha abbandonato la location di Castel Sant’Elmo e si è trasferita alla Mostra d’Oltremare, sono stati dedicati molti altri settori della location, evitando un affollamento che in passato ha reso poco piacevole gli orari centrali e le giornate con maggior affluenza.

Il fumetto sta vivendo un vero e proprio rinascimento, un successo di pubblico che si riscontra sulle vendite quanto in una nuova fenomenologia pop che investe tutte le generazioni. COMICON oggi è una realtà storica e consolidata, con ospiti internazionali di primo livello, con numeri in costante crescita, in grado di attrarre brand prestigiosi.” – commenta Claudio Curcio Direttore di Comicon –  “Anche a livello organizzativo la grande squadra COMICON diventa sempre più grande coinvolgendo direttamente nell’evento oltre 500 persone tra staff, hostess, stewart, e altre figure professionali. Un risultato che si riflette non solo sull’impatto economico della città ma anche occupazionale.

La ventesima edizione di Comicon ha ospitato maestri del fumetto del calibro di Lorenzo Mattotti, Magister e autore del manifesto di quest’anno, Frank Miller e Milo Manara, protagonisti di un leggendario incontro a due in cui hanno annunciato una futura collaborazione, Vittorio Giardino, José Muñoz, ma anche artisti internazionali come Brian Azzarello e Mike Allred e grandi firme del fumetto italiano, tra cui: Zerocalcare, Sio, Leo Ortolani, Tanino Liberatore, Roberto Recchioni. Tra gli ospiti di cinema e serie tv: la protagonista di Ash vs Evil Dead ed ex-principessa Xena Lucy Lawless, la lead animator dell’ultimo film di Wes Anderson Kim Keukeilere, il cast della serie tv SKAM Italia.

Undici le mostre organizzate. Tra queste: Lorenzo Mattotti. Seguendo le tracce (Museo Pignatelli, aperta fino al 27 maggio).

Uno degli aspetti più interessanti di vivere il Comicon come se fosse il punto di arrivo e di ripartenza per tutti gli appassionati dell’intrattenimento in ogni sua forma, è che si riescono a vivere esperienze che suscitano emozioni spesso indescrivibili. Quest’anno, le mostre allestite all’interno della fiera, hanno sì celebrato il ventennale, ma hanno mostrato quanto il fumetto abbia una storia radicata nel tempo e che molti ragazzi, giovani e inconsapevoli possono imparare a conoscere.

Una su tutte, la mostra dedicata a Winsor McCay e il suo Little Nemo, identificato come il vero primo fumetto puro. Scoprire come la narrazione per immagini si sia evoluta in oltre cent’anni di storia è fascino puro. Allo stesso modo ripercorrere gli eventi che hanno caratterizzato vent’anni di Comicon emoziona perché è come guardare indietro per chi ha vissuto in prima persona ogni singola edizione, ed è la scoperta di quanto basti poco per costruire qualcosa di indelebile per chi non era ancora nato in quel ormai lontano 1998.

Non solo fumetto: più di 30 le proiezioni cinema e tv con anteprime come L’isola dei cani di Wes Anderson, il film d’animazione targato Studio Ponoc Mary e il fiore della stregaLa truffa dei Logan di Steven Soderbergh, la seconda stagione della serie FX Atlanta 2.

Numerosi gli eventi organizzati con la rassegna in città Comicon(Off), come la mostra Pompei di Frank Santoro (aperta fino al 31 maggio) e MannHero – Gli Eroi del Mito dall’Antichità a Star Wars, e il concerto disegnato della band folk-rock napoletana Foja che ha riempito gli spalti dell’Area Flegrea, seconda arena più grande d’Italia.

Successo anche per la graphic novel La luna del mattino di Francesco Cattani (Coconino Press) che si è aggiudicata il Premio Micheluzzi come Miglior Fumetto durante la cerimonia condotta da Andrea Delogu e Ema Stokholma.

Dati, fotografie e informazioni sugli eventi e gli ospiti sono riportate dal comunicato stampa ufficiale del Napoli Comicon.

C4 MATITE:

Luigi Formola

27 Luglio 1986. Musicista, scrittore e comunicatore. All'età di otto anni si diverte a riscrivere i climax di molti film. A dodici anni sceglie Dylan Dog come costante della sua vita. A vent'anni, l'università, Scienze della Comunicazione, una tesi sulla correlazione degli stili di vita e le marche. Nel 2013 studia sceneggiatura alla Scuola Internazionale di Comics di Roma. Nel 2015 e 2016 tiene un ciclo di lezioni sulla scrittura al S.O.B. per il corso di perfezionamento "Editoria per l'infanzia e il pubblico giovanile". Attualmente, collabora con la NPE, come traduttore e autore, è al lavoro sul primo romanzo con l'agenzia letteraria TZLA, e scrive un fantasy su Wattpad dal titolo "Ray Owlers, oltre il buio."

Potrebbero interessarti anche...

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.