Recensione Videogame: Space Hulk – Tactics, boardgame in salsa videoludica

Editore/Distributore Halifax
Autore/Sviluppatore Cyanide Studios
Genere
Anno di pubblicazione 2018
Numero giocatori
Durata media
Contenuto della confezione
Prezzo

Space Hulk è un nome ricorrente nelle avventure videoludiche di Warhammer 40.000: sin dal 1993 infatti, si è cercato di attingere al folklore del boardgame per riproporre un gioco che avesse la stessa atmosfera del gioco da tavolo di Game Workshop.
Il progetto di Cyanide Studios è un po’ di verso.
Gli sviluppatori hanno provato non solo a riprendere l’atmosfera e i personaggi di Space Hulk, ma hanno cercato anche di riproporre le meccaniche del gioco da tavola di Game Workshop: saranno riusciti nell’impresa?

SCEGLIETE DA CHI PARTE STARE!

Space Hulk Tactics ci propone una modalità single player che comprende due campagne: potremo giocare come gli Space Marine Terminator o come i Genestealer che infestano la navicella spaziale dismessa che fa da setting al titolo.
La campagna degli Space Marine nei primi momenti di gioco intrattiene e diverte, ma col passare delle ore si avverte una certa ripetitività delle missioni, tutte troppo simili a loro.
Campagna un po’ più interessante per quanto riguarda i Genestealer, visto che dovremo nasconderci e prendere di soppiatto gli Space Marine presenti nel gioco.
Tuttavia, sebbene gli obiettivi della campagna non siano molto variegati, il cavallo di battaglia del titolo è il gameplay stesso, capace di rendere interessante e vario ogni scontro.

GRANITICITÀ, LENTEZZA e CLAUSTROFOBIA: IL GAMEPLAY DI GIOCO.

Piccola premessa: se vi aspettate di trovare delle mappe grandi e varie come quelle di Xcom, nel titolo Cyanide non troverete nulla di simile: le mappe sono molto lineari e ricalcano fedelmente quelle viste sul gioco da tavolo.
Una decisione saggia, in quanto il titolo non ha l’obiettivo di ricalcare la struttura degli strategici di successo, quanto di trasporre il gioco da tavolo nel mondo videoludico.
Il gioco è molto più lento rispetto agli altri strategici a turni: ogni decisione deve essere presa con calma, calcolando i pro e i contro di quello che stiamo facendo.
Un singolo errore potrebbe farvi perdere un soldato, la cui perdita magari vi costerà cara, specie se state giocando con gli Space Marine.
Non è un gioco per tutti, e non è semplice.
Nei panni degli Space Marine si avverte la pesantezza nel movimento e la responsabilità di ogni singola scelta.
Sbagliare e perdere un soldato potrebbe condizionare l’esito di tutta la partita.
Discorso un po’ diverso quando si interpretano i Genestealer: infatti, il poter attingere ad una scorta infinita di alieni, che si muovono in maniera decisamente più veloce degli Space Marine, rende il gioco più dinamico e veloce, in quanto di solito si devono uccidere 5 Marinai Spaziali.
Il titolo riprende il regolamento di gioco dall’ultima versione di Space Hulk, comprendendo anche il meccanismo di carte che, a seconda della fazione scelta, consente di effettuare l’azione scritta nella carta o di essere convertita in un alieno in più per i Genestealer e in una mossa in più per gli Space Marine.

CREA LA TUA MAPPA E SFIDA GLI AMICI ONLINE

Tra le modalità single player si annovera anche un discretamente potente editor di livelli, che ci consente di creare delle interessantissime variazioni sul tema, tutto per far avvicinare il gioco al boardgame.
Non manca il multiplayer, che è la parte più interessante del titolo: giocare con degli amici a Space Hulk: Tactics ha lo stesso feeling del gioco da tavola, e elimina i problemi di un IA non sempre saggia e veloce nelle decisioni.
Se avete un gruppo di amici appassionati di boardgame con cui giocare online, il divertimento generato dal titolo aumenta a dismisura, specie se giocato su PC.
Tuttavia, il gioco è un po’ sbilanciato: a seconda della mappa scelta, ci sarà una delle due parti avvantaggiate dall’ambiente circostante, rendendo il gioco non molto onesto.
A riguardo, sicuramente si sarebbe potuto fare di più.
Sebbene sia evidente l’impegno dei ragazzi di Cyanide Studios per quanto riguarda l’adattamento dei controlli sul pad, si avverte una certa macchinosità di fondo che rallenta un pochino il gioco: sia chiaro, nulla che renda il gioco improponibile o ingiocabile, ma appare lapalissiano come questo genere di titoli siano migliori su PC.

COMPARTO TECNICO

La grafica, per il tipo di produzione è buona: non distrae eccessivamente il giocatore con effetti di troppo.
I menù sono ben realizzati e sempre chiari e leggibili.
È presente una modalità in prima persona che rende tutto più scenico, ma non è adatta per giocare: infatti, per studiare la mappa dovreste necessariamente passare alla modalità dall’alto.
La visuale nei panni degli Space Marine è sostanzialmente valida per vedere i modelli poligonali delle strutture e dei personaggi da più vicino, ma non aggiunge nulla alla struttura ludica del titolo.
La colonna sonora è di buona fattura, così come il doppiaggio.

CONCLUSIONI

Space Hulk: Tactics è un gioco che mi ha stupito molto:  è una trasposizione abbastanza fedele del gioco da tavolo che, nonostante ci sia qualche difetto, funziona ottimamente.
L’editor di mappe ed il multiplayer sono dei valori aggiunti che regalano molto divertimento, seppur un migliore bilanciamento di gioco avrebbe reso la modalità decisamente migliore.
Se non avete mai giocato al gioco da tavolo di Game Workshop da cui è tratto il titolo, vi consigliamo caldamente di dare una chance a questo videogioco:  non aspettatevi uno strategico a turni nello stile di Xcom, ma il regolamento del gioco e le mappe claustrofobiche funzionano in maniera egregia.
Nonostante qualche difetto, anche le campagne risultano piuttosto godibili.
I Cyanide Studios con Space Hulk: Tactics hanno svolto un egregio lavoro, peccato per qualche difetto di troppo che farà sicuramente storcere il naso a più di una persona.

Modus Operandi

Ho giocato il titolo per 20 ore alla ps4, tramite la condivisione della libreria di steam di un amico, ho provato per circa 5 ore la versione PC.
Il gioco è attualmente disponibile per PS4, Xbox One e PC.
Space Hulk: Tactics per PS4 ci è stato gentilmente fornito da Halifax e Digital Bros.



C4 MATITE:



Pacione Bosconovitch

Pacione Bosconovitch è un losco figuro appartenente all'anonimo mondo del web. Ama parlare di videogiochi, sia vecchi che nuovi, ed ama viaggiare.

Potrebbero interessarti anche...

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.