Recensione: 600

Editore 001 Edizioni
Autori Testi e disegni: Enrique V. Vegas, colori e copertina: Juan M. Vincente
Prima pubblicazione 2015
Prima edizione italiana 2015
Formato 24,3x15x7
Numero pagine 32

Prezzo € 5,00

QUESTA È SPARTA!

300 di Frank Miller raccontava la storia epica dei guerrieri spartani che, guidati da Leonida, difesero strenuamente il passo delle Termopili dall’attacco di Serse, il re dei Persiani. 600, invece, è più il racconto di un re spartano attaccabrighe e irascibile che decide di andare a far casino con gli amici e stermina i propri avversari grazie all’uso smodato di armi improprie (tra cui spiccano scarpe e forchette).
Leonida, infatti, da guerriero tutto d’un pezzo capace di infondere drammaticità ed epos ad un fumetto, diventa un re con forti scatti d’umore e capace di dire enormi scemenze con la giusta serietà per farle sembrare solenni. Sì, avete capito benissimo: 600 è una parodia, ed è una parodia ben fatta.

Inizio a pensare che quello che fai in realtà sia uscire con i tuoi amici per attaccar briga.

La storia, scritta ovviamente in chiave umoristica, si rifà a quella dell’opera originale riproponendo le stesse scene principali. Il formato orizzontale delle vignette è, poi, il rimando più chiaro all’opera di Miller, e anche la composizione delle tavole e le inquadrature sono curate in modo da ricalcare l’opera originale. Ma ciò che rende davvero efficace questa parodia, più che le battute non particolarmente brillanti, sono i disegni che con la loro linee morbide fanno sembrare tenero anche un duro come Leonida.

OCCHIO AI DETTAGLI

300, l’epica opera di Frank Miller, come tutte le grandi opere è stata soggetto di diversi film e parodie: per citarne anche solo una tra le più note potremmo ricordare, in campo fumettistico, 299+1 di Ortolani600, dunque, si pone in una tradizione ben radicata, ma la parodia di Enrique V. Vegas non è un caso isolato. L’autore infatti ha pubblicato diversi fumetti (raccolti in Italia da 001 Edizioni nella collana Testoni) che parodizzano i film e i fumetti più famosi, dai Pirati dei Caraibi al Cavaliere Oscuro.
Un’altra cosa davvero interessante di questo volume sono le citazioni, dai film Disney a Star Wars, che Vegas si diverte a disseminare lungo tutto il fumetto e che rendono la lettura una vera e propria caccia al tesoro. Questi rimandi, infatti, sono spesso nascosti in secondo piano rispetto alla scena principale, ma presenti quasi in ogni pagina.

MOLTO GRADEVOLE

600 è un prodotto estremamente gradevole, penalizzato purtroppo da un numero di pagine forse poco invitante. Molti potenziali lettori rischiano infatti di essere scoraggiati dall’idea di investire 5 Euro per un albo di 32 pagine in bianco e nero, tuttavia, una volta effettuato l’acquisto potrete godervi un fumetto capace di farvi sorridere in più di un’occasione.

Immagine: Slumberland


Gen di Hiroshima Vol.1 (di 3)
Weird science-fantasy. Il treno del terrore
L’eternauta
Ladri di imperi: 1
Ladri di imperi: 2

C4 MATITE:

Beatrice Spezzacatena

Sono una studentessa di giurisprudenza che ama il giornalismo e i fumetti. Ho iniziato da piccola con Topolino, ho divorato tutte le altre uscite della Disney (Da Monster Allergy a X Mickey) e non mi sono più fermata. La curiosità è un mio brutto vizio.

Potrebbero interessarti anche...

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.