Adam Wild #4 – L’anello mancante

Certi studiosi di scarso acume suppongono che, siccome l’uomo discende dalla scimmia, possano esistere in Africa degli esemplari sopravvissuti di uomo scimmia! Come si fa a credere a una fesseria del genere? Sarebbe assai più probabile riuscire a trovare un centurione romano ancora in vita… non credi?
Adam Wild

In Adam Wild 3 – I diari segreti di Livingstone i nostri eroi avevano scoperto degli scritti inediti dell’esploratore e proprio sulla base del loro contenuto pianificano una missione.

LA STORIA

Adam e il Conte Narciso Molfetta sono sulle tracce di Ashon e Diallo, due ex-schiavi liberati da Livingstone che lo tradirono unendosi agli schiavisti. Per questo motivo si spostano da Ujiji al villaggio di Nyangwe dove i due uomini regnano seminando il terrore.
Ad attenderli ci sarà una sorpresa: l’anello mancante, un incrocio tra un uomo e una scimmia, che Ashon e Diallo vorrebbero vendere ad Adam e al Conte Narciso Molfetta. Nel frattempo anche Frankie Frost è diretto a Nyangwe dopo aver saputo che il rarissimo esemplare si trova lì. Sarebbe un pezzo dal valore inestimabile per il Circo di Bailey, che pagherebbe Frost profumatamente se riuscisse a portarglielo.

L’ANELLO MANCANTE

Quella dell’anello mancante non è una definizione scientifica, ma una fantasia resa popolare dalla letteratura e dal mondo dello spettacolo secondo cui esisterebbe in natura un esemplare intermedio tra l’uomo e la scimmia che testimonierebbe questo passaggio dell’evoluzione.
Fu il geologo britannico Charles Lyell (1797-1875), sulla base delle teorie evoluzionistiche del naturalista francese Jean Baptiste Lamarck (1744-1829), a usare in ambito scientifico il temine “Missing Link” (Anello Mancante) e a trasferirlo dallo studio dei fossili allo sviluppo della specie umana.

I PERSONAGGI

Il racconto è incentrato su tre coppie di personaggi: Ashon-Diallo, Adam-Conte Narciso Molfetta e Frankie Frost-Lady Winter.

A fare da contraltare all'”intesa malata”,  in quanto volta al male, di Ashon e Diallo, in questo numero c’è l’intesa naturale, quasi casuale e volta al bene di due personaggi molto diversi tra loro come Adam Wild e il Conte Narciso Molfetta. I due senza mettersi d’accordo riescono a rompere la simbiosi che fa sembrare Ashon e Diallo una persona sola.

ASHON e DIALLO: i due personaggi corrispondo perfettamente alla loro descrizione nei diari segreti di Livingstone. Sono due individui crudeli, che parlano, si muovono e pensano in sincronia, ma l’incontro con Adam e il Conte creerà una crepa nel loro rapporto:

Ashon: Ordine sbagliato! Cosa ti è saltato in testa, Diallo?
Diallo: Lo sbaglio lo hai fatto tu, Ashon. Hai sottovalutato Adam… io non resto qui a fargli da bersaglio e se non sei d’accordo, tanto peggio per te!

ADAM e IL CONTE NARCISO MOLFETTA: grazie all’ingenuità del Conte e all’abilità di Adam i due riescono a mettere in crisi Ashon e Diallo pur non avendo pianificato nulla.

Adam: Hai dato ad Ashon e Diallo parecchio materiale su cui discutere… se la loro prodigiosa intesa si incrinerà sarà per merito tuo!
Conte Narciso Molfetta: Mi fa piacere… evidentemente sai capire le mie intenzioni meglio di me. Se poi tu riuscissi anche a spiegarmele, te ne sarei ancora più grato.

FRANKIE FROST e LADY GERTRUDE WINTER: Ma non ci dimentichiamo dell’altra coppia di cattivi  che sta attraversando una crisi. L’odio comune per Adam Wild che gli aveva uniti, ora li divide:

Lady Gertrude Winter: …hai paura che Adam Wild possa scovarti, vero? Sei sulla sua lista dei cattivi, Frankie, non ti servirà a nulla fuggire. Lui ti troverà comunque!
Frankie Frost: Qualunque cosa ci sia stata o ci sia ancora tra te e Adam Wild, io me ne infischio!

Un congedo di Frankie Frost dalla sua amante alla Via col vento!

IL QUARTO NUMERO

Adam Wild 4 – L’anello mancante non delude le aspettative: ci sono i colpi di scena, l’azione e lo scenario che, man mano che si va avanti con la storia, diventa sempre più selvaggio. L’anello mancante guida Adam nel territori più sperduti dell’Africa e tra loro nasce un’amicizia basata sul rispetto. Stridente è il contrasto con la visione di Frankie Frost che vede l’anello mancante come una merce da esibire e su cui speculare.
Belli i disegni di Laci tra cui spicca una supersexy Lady Winter!

Non resta che attendere il prossimo appuntamento il 3 febbraio con Adam Wild 5 – La terza Luna in cui i nostri saranno alle prese con una tribù di cannibali.

Potete trovare la recensione del primo numero di Adam Wild cliccando qui, del secondo cliccando qui, del terzo qui.


ADAM WILD #3 – I diari segreti di Livingstone
L’inizio. Orfani: 1
Bugie. Orfani: 2
Verità. Orfani: 3
Dylan Dog. Cronache dal pianeta dei morti

Mariarita Sasanelli

Cresciuta a pane e Topolino, eccomi qui ad ampliare i miei orizzonti fumettistici, leggendo di tutto e scrivendoci recensioni. Curo anche La Rubriken di Bonvi su C4comic e correggo le bozze perché credo in un mondo migliore... con pochissimi refusi! :D

Potrebbero interessarti anche...

Lascia un commento