Recensione: Suore ninja – La sorella dei mostri

Editore Star Comics
Autori Davide La Rosa – Vanessa Cardinali – Mirka Andolfo
Prima pubblicazione 2014
Prima edizione italiana 2014
Formato cm 16 x cm 21
Numero pagine 144 + copertina

Prezzo € 6

La realtà è che sia Linus che il Nachzehrer sono un raffigurazione della medesima fragilità psichica che si manifesta nell’attaccamento morboso a un feticcio.

CAVALCANDO L’ONDA DI HOKUSAI

119_Quanto coraggio ci vuole per inventarsi un fumetto? In certi casi molto, in altri moltissimo. Suore ninja è consolidato su una bella base audace, disincantata, spiccatamente libera di esprimersi senza freni e contenuti scomodi. In questa particolare avventura le tre suore Adalgisa, Xena e Gegia non si trovano a sventare i pericoli che minacciano il pontefice, bensì sono chiamate al cospetto del Dalai Lama. La storia è ambientata in un Giappone idealizzato, filtrato attraverso una fittissima rete fatta di piccoli luoghi comuni, gli stessi che abbiamo imparato a conoscere attraverso i fumetti, i racconti e i cartoni animati provenienti dal paese del sol levante. Sono così creature demoniache della famiglia degli Oni a opporsi al salvataggio delle suore, ma non mancheranno visioni più moderne, più vicine a certi Pokémon. Star Comics ha abbracciato da tempo il progetto, elevando dall’anonimato di una produzione casalinga agli onori di una pubblicazione periodica, l’idea di Davide La Rosa. Vanessa Cardinali e Mirka Andolfo completano la squadra che firma l’albo, ambedue da tempo dedite al mondo del fumetto con regolarità e con discreti successi. I disegni subiscono un certo influsso di stampo nipponico, mediato da uno stile personale che da vita ad un risultato intermedio assai gradevole. Di fatto è una scelta stilistica insolita, che non incontra con immediatezza i gusti del grande pubblico; il linguaggio non traducibile con effetto immediato scoraggia i puristi dei generi confluenti, attirando però la curiosità dei lettori più audaci. Personalmente non trovo che questo sia un limite, anzi, lo leggo come uno stimolo verso la comprensione e l’arricchimento, quasi una lotta e un desiderio di discostarsi dalla piattezza e dall’uniformità di una gran parte di proposte tutte simili.

EFFETTO NOSTALGIA

C’è poco da fare, tutti coloro che hanno vissuto gli anni ’80 e che oggi si trovano a fare i conti con10__ un età che abbraccia una forbice tra i 35 e i 40 anni soffre di una sindrome che ancora non ha un nome ma che presto verrà raccontata in tutti i più rispettabili testi di medicina. Anche i tre autori di questo fumetto, con tempi diversi e quindi con influenze diverse, si portano dentro ricordi che invece di affievolirsi hanno proliferato, assicurandosi con radici salde e tenaci. Le prove sono chiare e lampanti, disseminate per tutto l’albo, senza troppe velature: citazioni con nomi veri e propri, richiami a telefilm, cartoni animati, frasi più o meno esplicite. Il gioco regge, ma in certi casi soffre, le battute rischiano di rimanere intrappolate in una griglia scontata, costruita appositamente per lanciare la freddura, invece di diventare il carico da lanciare a supporto dell’azione. Comunque, i curiosi sono tutti avvertiti, se avete voglia di godere di un po’ di tempo in compagnia di tre scaltre e insolite paladine della giustizia questa potrebbe essere una scoperta piacevole.

Vanessa-Cardinali-Suore-ninja


La sorella dei mostri. Suore Ninja
Suore Ninja n. 1
Suore Ninja n. 2
Citofonare ore pasti. Suore Ninja: 3
Una storia senza fagiani. Suore Ninja: 4

C4 MATITE:

Riccardo Lucchesi

Tutto ha avuto inizio un giorno del 1988; ho comprato il numero 18 di Dylan Dog, Cagliostro! e non ho più smesso. Dylan ancora si trascina stanca, ma nel frattempo mi sono lasciato prendere la mano e ho invaso casa/e, non solo di fumetti ma ci ho messo un po' di sogni, di ricordi, di momenti, insomma ho misurato la mia vita tra pubblicazioni settimanali e mensili. E ora sono qua a scriverne per ricordarmi che ho fatto semplicemente la cosa giusta

Potrebbero interessarti anche...

Nessuna Risposta

  1. 15 gennaio 2016

    […] Le donne non resistono al suo fascino. I nemici della patria lo temono. Mostri e misteri sono il suo mestiere. Di nome fa Ugo, di cognome Foscolo ed è un indagatore dell’incubo. Qualcosa non torna? Solo se non avete ancora letto UGO FOSCOLO – INDAGATORE DELL’INCUBO di Davide La Rosa, autore, fra le altre cose, della serie Suore Ninja. […]

  2. 7 novembre 2016

    […] cui crea la serie da edicola “Suore ninja” (6 numeri con disegni di Vanessa Cardinali e uno speciale con disegni di Vanessa Cardinali e Mirka Andolfo). Nel 2010 collabora con la trasmissione di Rai2 […]

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.