Ultraman #1

Un tempo in questo mondo esisteva un essere noto come Gigante di Luce. Egli si era assimilato a un terrestre e proteggeva la Terra dalle tante calamità e devastazioni provocate da invasioni aliene o da mostri giganteschi chiamati Kaiju.

IL RITORNO DEL GIGANTE DI LUCE?

ULTRAMAN  COVERIl 1966 è stato un anno particolarmente complicato. Bokassa prende il potere nella Repubblica Centroafricana, un bombardiere B-52 lascia cadere 3 bombe-H vicino alla città di Palomares in Spagna, nelle università francesi divampa sempre più impetuoso il fuoco della protesta sociale… e in Giappone, dodici anni dopo Godzilla, ecco riapparire nuovi e terribili mostri!
È proprio per fronteggiare questa minaccia che Ultraman arriva sulla Terra, combattendo fino alla vittoria per salvare il mondo. Oggi il Gigante di Luce è tornato nella sua lontana galassia, ma la Terra ha di nuovo bisogno del suo eroe, perché i Kaiju sono tornati. Gli autori Eiichi Shimizu e Tomohiro Shimoguchi hanno re-immaginato il personaggio Ultraman e dato vita ad un interessante sequel, la ciliegina sulla torta è invece opera di Star Comics, che ha provveduto diligentemente a portare in Italia le avventure che i più grandicelli ricorderanno apparse qualche anno fa sugli schermi italiani delle tv private.

UNA NUOVA MINACCIA

Il tempo passa. I malvagi Kaiju sono sconfitti per sempre e i membri della Katokutai (Squadra di Ricerca Speciale Scientifica) sono oggi i responsabili del grande museo celebrativo dell’epopea del Gigante di Luce. Shin Hayata, che in gioventù aveva combattuto insieme all’alieno come Ultraman per difendere la Terra, è diventato il Ministro dellaULTRAMAN 2 Difesa e oggi si trova proprio in quel museo che celebra le sue gesta. Suo figlio, il piccolo Shinjiro, lo accompagna e se ne va in giro saltellando quando improvvisamente cade dalla balconata, gettando il gelo sui presenti.
Eppure… eppure fatta eccezione per il grande spavento, il piccolo è illeso e la balaustra alla quale ha disperatamente tentato di aggrapparsi resta completamente accartocciata, come divelta da una forza sovrumana. Ide, il vecchio capo della squadra, oggi direttore del museo, ha visto tutto. Il padre sapeva già tutto. Non è la prima volta che il piccolo Shinjiro rimane illeso dopo un grave incidente. Ma è davvero così strano per il figlio dell’uomo che è stato Ultraman?
Presto scopriamo che l’enorme potere alieno rimasto legato a Hayata per lungo tempo, ne ha alterato i geni permanentemente e ora questa forza è anche dentro Shinjiro. Una forza che non appartiene a questo pianeta. Il tempo passa e il piccolo cresce, così come si accresce il suo potere, ma l’universo si è accorto di questa anomalia e presto qualcuno arriverà a chiederne conto.

ULTRAMAN 1

CLASSICO INTRAMONTABILE

Ultraman fa parte di quella schiera di eroi indimenticabili, protagonisti dell’infanzia di molti. Quando sullo schermo apparivano questi personaggi travestiti con mute imbarazzanti fatte di spugna sagomata e colorata che spaziavano dai dinosauri ai robottoni, non potevi fare altro che sorridere. Eppure cazzotto dopo cazzotto, mossa dopo mossa, rimanevi incollato allo schermo fino alla fine.
Ultraman, di Eiichi Shimizu e Tomohiro Shimoguchi, edito in Italia da Edizioni Star Comics, non è però una operazione nostalgia. Shimoguchi rinnova graficamente l’intero impianto, e decide di porre tutta l’attenzione (o quasi) sui personaggi, sempre ULTRAMAN 4estremamente dettagliati e al centro assoluto delle sue inquadrature. La volontà ferma di dare una veste iper-dinamica alla narrazione prevale praticamente su tutto. Impossibile non cogliere il rimando alla serie televisiva originale, dove sfondi e ricostruzioni delle città (realizzate per lo più in cartone e spugna colorati), non erano certamente la parte principale della storia. Belle se pur classicheggianti, le scelte relative al mecha design e alla tecnologia in generale, necessarie a svecchiare un personaggio altrimenti difficile da far digerire al lettore moderno, pur non rinnegando mai il personaggio classico.
Nota a parte per la sceneggiatura di Shimizu che in questo primo numero decide di risolvere interamente tutto il collegamento con le serie classiche. Chi era Ultraman, chi sarà il nuovo protagonista e come ha acquisito i poteri che lo rendono superiore, quale sarà la agenzia governativa che lo appoggerà, chi è il cattivo che renderà insonni le notti dei governanti della Terra. Tutte queste informazioni sono impacchettate e recapitate al lettore nel breve volgere del primo volumetto, più che probabilmente allo scopo di liberare l’autore da ingombranti orpelli narrativi legati alle numerosissime apparizioni precedenti. Eppure il personaggio originale appare fino da subito e non è detto che non abbia una parte anche importante nello sviluppo della storia.
Vedremo cosa succederà nei prossimi episodi, dato che in Giappone la serie è arrivata al quinto tankobon e non sembra vicina alla propria conclusione. Ultraman è un fumetto piacevole che parte con questo numero uno all’insegna del puro intrattenimento, ma ricordate che le tematiche trattate nell’opera originale spesso sconfinavano in territori assai impegnativi, e non dubito che nel volgere della saga ci possano essere risvolti anche drammatici. Ai posteri… per adesso buona lettura!

ULTRAMAN 4

PS: tranquilli, le bombe su Palomares non sono scoppiate…


Ultraman: 1
Dragon Ball. Evergreen edition: 1
One piece. New edition: 1
Fairy Tail: 1
Detective Conan: 1

Andrea Cattani

Figlio degli anni '80 (insomma...metà anni 70...), attendo l'arrivo di Daltaniuos per finalmente fuggire da questo pianeta, a mio parere, dominato da mostri. Ecco

Potrebbero interessarti anche...

Lascia un commento